Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Antibiotici nell'infanzia e malattie intestinali

di
Pubblicato il: 25-09-2012
Sanihelp.it - Secondo uno studio condotto presso il Seattle Children's Hospital's e pubblicato sulla rivista Pediatrics l’uso indiscriminato di antibiotici durante l’infanzia può incrementare il rischio di soffrire di malattie croniche intestinali.

È stato stimato che negli ultimi dieci anni il tasso di malattie infiammatorie intestinali ovvero morbo di Crohn, colite ulcerosa e simili sono raddoppiati nei bambini: queste malattie si manifestano generalmente con crampi, diarrea, sanguinamento rettale.
Dallo studio è stato possibile evidenziare come i bambini trattati con antibiotici prima del compimento del primo anno di età si sono rivelati 5 volte più predisposti degli altri a sviluppare malattie infiammatorie intestinali.

L’assunzione di antibiotici dopo il primo anno e nell’adolescenza aumenta sempre il rischio di sviluppare tali patologie, ma il rischio maggiore si registra quando la somministrazione si realizza prima dell’anno di età.
Gli antibiotici, infatti, non vanno assolutamente utilizzati in maniera indiscriminata, per esempio non vanno assolutamente usati per un banale raffreddore: gli antibiotici, infatti, distruggono i batteri cattivi responsabili di malattia ma uccidono anche i batteri buoni indispensabili per il corretto funzionamento intestinale.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
WebMD Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti