Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La Zona a Torino. Grande interesse per il convegno di Sears

di
Pubblicato il: 25-09-2012
Sanihelp.it - Grande successo ieri sera (lunedì 24) per l'incontro dedicato alla dieta Zona organizzato presso l'Associazione Abele di via Trapani a Torino. Per la prima volta presente nel capoluogo piemontese, il prof. Barry Sears Sears, biochimico americano e massimo esperto del controllo ormonale attraverso il cibo, ha colpito l'attenzione per più di un'ora di oltre 130 persone, tra farmacisti e operatori del settore salute che hanno seguito con interesse un convegno divulgativo-scientifico moderato dalla biologa Gigliola Braga.

La serata si è aperta con una domanda: perché si ingrassa, ci si ammala e si invecchia precocemente? «La risposta è semplice» ha affermato il professor Sears «la causa di tutto ciò è l'infiammazione che si manifesta quando alcuni ormoni (in particolare insulina e glucagone) non sono in equilibrio. Infiammazione cellulare che, se non arrestata per tempo, provoca l'insorgenza di malattie croniche quali le patologie cardiovascolari, diabete e obesità».

Come evitare allora che questo accada? «Il cibo, se consumato in modo corretto, serve a mantenere gli ormoni in una determinata zona (da qui il nome della strategia ideata dal professor Sears) che corrisponde a quello stato di salute e di benessere dove ogni cosa funziona al meglio. Tutti abbiamo la capacità di modificare il nostro futuro iniziando a introdurre nella nostra dieta gli alimenti nelle giuste proporzioni, bilanciando carboidrati, proteine e grassi ad ogni pasto e spuntino. E scegliendo i cibi funzionali al nostro benessere, ovvero quelli più ricchi di omega-3 e polifenoli».

Il tour di Barry Sears prosegue oggi a Trento, con una serata organizzata da Unifarm presso la sala riunioni interna della sede della Cooperativa dei Farmacisti di Trento. Inizio ore 20.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti