Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Mangiare poco e spesso

di
Pubblicato il: 02-10-2012

Non è solo un antico adagio, ma sembra essere la chiave per mantenersi in forma e tenere sotto controllo pressione arteriosa e colesterolemia

Mangiare poco e spesso © Photos.com Sanihelp.it - Mangiare poco e spesso: questa era sicuramente la filosofia dei nostri bisnonni, ma sembra essere anche la chiave di volta per stare in forma in questo nostro tempo.

A sostenere questa tesi un gruppo di ricercatori dell’ Imperial College di Londra che hanno confrontato fra loro i regimi dietetici di circa 2000 persone appartenenti a Gran Bretagna, Cina, Giappone e Stati Uniti.
Queste persone avevano tutte più o meno la stessa assunzione calorica giornaliera e hanno mangiato tutti più o meno gli stessi cibi, ma una parte di loro ha dichiarato di mangiare meno di 6 volte al giorno, mentre l’altra parte ha affermato di mangiare più di 6 volte in una giornata.

Secondo questo studio le persone che hanno dichiarato di mangiare più di 6 volte al giorno avevano una pressione arteriosa nella norma, una colesterolemia più accettabile e anche un peso corporeo inferiore.
Per quale motivo mangiare poco e spesso faccia bene alla salute non è chiaro, ma sembra che in questo modo si evitino picchi di acidi grassi che quando arrivano in grandi quantità si vanno ad accumulare favorendo l’innalzamento della colesterolemia e l’accumulo di grasso.

In ogni caso almeno secondo questo studio ogni pasto dovrebbe essere piccolo (appena 300 calorie ogni volta) e fatto ad orari regolari, poiché mangiare quando capita, invece, può favorire l’aumento di peso.

Gli autori della ricerca, infatti hanno proposto una sorta di scaletta per i pasti prevedendone ben 9 i nell’arco di una giornata con colazione alle 8 del mattino, un primo spuntino alle 10,30, un altro alle 11,30 il pranzo all’una e poi un primo spuntino alle 15, uno alle 17 e uno alle 19.
La cena è stata prevista  20,30 e un ultimo spuntino alle 22,30.

La colazione, il pranzo e la cena sono i pasti più calorici con rispettivamente, 230, 235 e 473 calorie mentre gli spuntini si attestano quasi tutti sulle 100 calorie.
Siccome lo studio è stato fatto tenendo conto delle abitudini di inglesi, americani e cinesi per colazione si prevedono uova lesse, per pranzo zuppa di piselli e per cena salmone ai ferri.
Sarebbe interessante riproporre lo stesso menù tenendo conto della dieta Mediterannea e quindi inserendo a pranzo la pasta e negli spuntini più che frutti di bosco surgelati la frutta di stagione: chissà quali risultati si otterrebbero!



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Daily Mail

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti