Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uomo

Disfunzione erettile: c'è ma non si cura

di
Pubblicato il: 09-10-2012

Uno studio europeo sul fenomeno dell'impotenza svela la crisi del sesso maschile: ne soffrono anche i giovani, ma pochi vanno dal medico e ne seguono le prescrizioni.

Disfunzione erettile: c'è ma non si cura © Photos.com Sanihelp.it - Un ragazzo su 20 tra i 18 e i 39 anni soffre di deficit dell’erezione. A rivelare come il problema non sia solo appannaggio degli uomini più maturi è il National Health and Wellness Survey, una ricerca internazionale presentata in Italia al recente Congresso della Società Italiana di Andrologia. Scandagliando i dati emerge che ben 21 dei 125 milioni di abitanti delle più popolose nazioni europee, pari al 17%, soffre di disfunzione erettile.

Ma dietro a questi numeri, che tipo di uomo si cela? Chi soffre di problemi di erezione fa meno esercizio fisico, (6.1 volte al mese contro le 7 di chi non ha questo problema sotto le lenzuona), è quindi più in sovrappeso (72,5% contro il 56.4%). E si tratta più spesso di un fumatore.

Ma ciò che deve far riflettere è forse quella della mancata ricerca di una soluzione: «Solo il 48% degli impotenti (circa 10 milioni di persone) ha dichiarato di aver consultato il medico: ciò significa che la maggioranza sta ancora aspettando il miracolo della guarigione dall'impotenza senza far nulla. Ma la cosa più allarmante è che il 68% degli impotenti europei dichiara di non fare uso dei tre potenti farmaci per l'erezione, anche se prescritti dal medico» spiega commentando la ricerca il dottor Giorgio Franco, dell'Unità di Urologia e Tecniche mini invasive al Policlinico Umberto I di Roma.

Come mai questa reticenza, considerando che le soluzioni farmacologiche efficaci esistono e non sono certo un mistero? «La disfunzione erettile viene vissuta in silenzio e solitudine dagli uomini perché rappresenta un problema che mina la propria autostima e l'immagine di sé» spiega il medico. «Stiamo inoltre assistendo ad un importante cambiamento delle relazioni interpersonali, soprattutto quelle di coppia. I tradizionali ruoli, maschile e femminile, sono in continua trasformazione. Oggi l'uomo desidera essere all'altezza di una donna sempre più esigente e non vuole sentirsi sminuito».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Promozioni:

Commenti