Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Giornata Mondiale della Psoriasi

La psoriasi ai tempi di Internet

di
Pubblicato il: 23-10-2012

Chi ha la psoriasi spesso si affida a Internet alla ricerca di rimedi miracolosi. Un errore che può costare caro. Nasce uno strumento multimediale per aiutare i malati.

La psoriasi ai tempi di Internet © Photos.com Sanihelp.it - APPelle è la prima campagna multichannel su web, smartphone e tablet ideata e promossa da ADIPSO, l’Associazione per la Difesa degli Psoriasici, per conoscere la psoriasi e fornire un servizio innovativo per gestirla nella vita di tutti i giorni.

«L’idea nasce dal fatto che i malati sono poco coscienti delle cause della malattia e scarsamente informati su cure e supporti medici. Le persone con psoriasi spesso si nascondono, non si curano, cercano in rete soluzioni fai-da-te – dichiara Mara Maccarone, Presidente ADIPSO – Ma molte volte queste informazioni provengono da fonti poco affidabili e non certificate o sono frutto del passaparola e di falsi miti, contribuendo a veicolare rappresentazioni sociali della malattia non corrette e a condizionare la percezione del rischio».

È da queste premesse che nasce APPelle, disponibile gratuitamente per smartphone, tablet e anche sul web (www.appelle.it): oltre a contenere informazioni, consigli e risposte alle domande più frequenti, l’applicazione permette di individuare rapidamente il centro pubblico specializzato più vicino attraverso un sistema di geolocalizzazione.

Ogni utente ha così la possibilità di trovare il punto di riferimento medico a cui rivolgersi quando serve una diagnosi, con tutte le informazioni utili per il primo contatto: nome del Centro, indirizzo, indicazioni stradali da Google Maps, numeri di telefono. APPelle contiene inoltre un diario personale per monitorare il decorso della malattia, ricordare appuntamenti e terapie, fotografare le parti colpite e registrare il proprio stato d’animo, facilitando così il coinvolgimento diretto, consapevole e attivo del malato nella comunicazione con il medico.

«La psoriasi è una malattia complessa che se non trattata può incidere pesantemente sullo stato di salute generale e su molti aspetti della vita – spiega Sergio Chimenti, Direttore Clinica Dermatologica Università degli Studi di Roma Tor Vergata – Il suo lato visibile è solo la punta dell’iceberg. Negli ultimi anni, infatti, è emerso che la psoriasi non è una malattia delle persone sane, poiché esiste un’associazione statisticamente significativa con alcune patologie quali l’artropatia psoriasica, il rischio cardiovascolare, la dislipidemia, l’obesità e il diabete».

La psoriasi interessa oltre due milioni e mezzo di Italiani. Il monitoraggio del web ha analizzato per due anni oltre 4.000 conversazioni tra persone con psoriasi su forum, blog e social network. Da questa ricerca emerge che le cause percepite della psoriasi sono stress, ansia, depressione o addirittura una dieta sbagliata.

La psoriasi non sembra essere vissuta come una malattia, ma come un disagio psicologico che si manifesta attraverso la pelle. E le cure consigliate in rete si concentrano sui rimedi naturali. Per la psoriasi ai tempi di Facebook non si cerca il medico, si cerca la comprensione della propria sofferenza da parte di amici, conoscenti, follower.

«In Italia esiste una rete di strutture pubbliche specializzate, i Centri Psocare – precisa Gianfranco Altomare, Professore Ordinario di Dermatologia dell’Università degli Studi di Milano e Direttore della Clinica Dermatologica IRCCS Galeazzi di Milano – Presso questi centri non viene solo effettuata una visita specialistica dermatologica, ma il malato viene indirizzato nelle diverse indagini diagnostiche necessarie (ecografie, esami del sangue), consentendo di ottenere una diagnosi precisa e interventi terapeutici personalizzati».

Quest’anno, in occasione della Giornata Mondiale della Psoriasi, ADIPSO prevede l’allestimento di gazebo informativi in diverse piazze italiane. Sabato 27 e domenica 28 ottobre i rappresentanti regionali dell’Associazione, supportati da dermatologi e volontari, distribuiranno dépliant e opuscoli informativi. Per maggiori informazioni www.adipso.org.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cartella stampa della conferenza di presentazione della Giornata mondiale della Psoriasi del 2012 da parte di Adipso, nella quale sono stati illustrati i risultati della ricerca condotta dall'Istituto Eikon Strategic Consulting sulla relazione tra psoriasi e mondo del web

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti