Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Italiani promossi: fanno più sport e non saltano i pasti

di
Pubblicato il: 12-11-2012
Sanihelp.it - In crescita la percentuale degli italiani che risultano normopeso, oggi al 54,2% rispetto al 51% del 2010 e al 53% del 2011. Ancora alta la percentuale in sovrappeso o obesità (43,4%) ma in calo rispetto al 46% del 2010 e al 44% del 2011. Cala anche la percentuale del campione in sottopeso oggi al 2,4%.

Sono alcuni dei risultati della IV edizione dell’Osservatorio Nestlé – Fondazione ADI presentati in occasione del XX Congresso Nazionale ADI - Associazione di Dietetica e Nutrizione di Firenze. Lo studio in questa edizione ha raggiunto quasi 10 mila partecipanti, per un totale di oltre 35 mila interviste in 4 anni.

Una fotografia che si può definire incoraggiante se correlata anche ai dati relativi allo stile di vita degli italiani: è diminuita la percentuale di coloro che affermano di fare vita sedentaria, dal 37% al 35%, al contempo sono aumentate le persone che dichiarano di svolgere attività fisica, sia regolarmente sia quando possibile, con lunghe camminate o cercando di muoversi a piedi (33% rispetto al 30% dello scorso anno). Tuttavia le donne si confermano essere, in generale, più pigre degli uomini, praticando sport soltanto il 24% contro il 40% degli uomini.

A testimoniare il trend positivo è anche la maggior consapevolezza dell’importanza di alcune buone abitudini a tavola: aumentano coloro che seguono la regola dei 5 pasti, in particolare tra gli under 45 e le donne (4 su 10 fanno lo spuntino al mattino e 5 su 10 al pomeriggio).

In parallelo si registra anche una lieve diminuzione della percentuale di persone che non saltano mai o quasi mai i pasti, oggi al 74% rispetto al 72% del 2011. E sale anche dal 36% al 44% la percentuale di coloro che prestano attenzione alle calorie, in particolar tra le donne e gli over 35.

Tuttavia, persistono abitudini scorrette: ancora oggi il 36% del campione non vive i pasti come un momento di convivialità e 3 italiani su 4 mangiano davanti alla televisione, soprattutto i giovani tra i 18 e i 34 anni (80%).


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
IV edizione dell’Osservatorio Nestlé – Fondazione ADI, XX Corgresso Nazionale ADI - Associazione di Dietetica e Nutrizione Clinica

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti