Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ruolo del magnesio nella fibrillazione atriale

di
Pubblicato il: 28-11-2012
Sanihelp.it - La fibrillazione atriale è la più comune anomalia del ritmo cardiaco e se non corretta adeguatamente determina un ristagno di sangue all'interno del cuore che favorisce la formazione di grumi che possono ostruire il normale deflusso ematico con ictus e morte: secondo uno studio pubblicato sulla rivista Circulation quanto più bassi sono i livelli ematici di magnesio tanto maggiore è la probabilità di sviluppare fibrillazione atriale.

I ricercatori dell'Università della Pennsylvania sono arrivati a queste conclusioni dopo aver analizzato i dati di 3530 pazienti nessuno con fibrillazione atriale o malattie cardiovascolari a inizio studio.
Dopo un follow up di 20 anni 228 pazienti hanno sviluppato fibrillazione atriale e questa condizione si è verificata con maggiore frequenza nei pazienti con bassi livelli ematici di magnesio.

Gli autori dello studio sottolineano l'importanza di effettuare ulteriori studi sull'argomento anche per verificare se una supplementazione con magnesio in grado di ristabilirne livelli ematici adeguati possa ridurre il rischio di sviluppare fibrillazione atriale.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Medscape Medical News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.67 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti