Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pubblicità alimentari: bambini obesi più sensibili

di
Pubblicato il: 03-12-2012
Sanihelp.it - Secondo numerosi studi il marketing alimentare giocherebbe un ruolo importante nell’incremento dei tassi di obesità infantile.

Sono importanti le cifre spese ogni anno dalle aziende negli Stati Uniti per pubblicizzare cibi e bibite ai bambini; prodotti alimentari che nel 98% dei casi sono ad alto contenuto di grassi, zuccheri e sale. A essere più vulnerabili i bambini già colpiti da obesità.

A mettere in luce la situazione, una ricerca della University of Missouri-Kansas City e della University of Kansas Medical Center coordinata da Amanda Bruce e pubblicata sul Journal of Pediatrics. Attraverso tecniche di neuroimaging gli scienziati hanno monitorato gli effetti degli spot sul cervello dei bambini obesi e in sovrappeso tra i dieci e i quattordici anni.

Si è così registrata una maggiore attivazione di alcune aree cerebrali relative alla perdita dell'autocontrollo in risposta alla visualizzazione dei loghi alimentari nei bambini già interessati dall'obesità. Secondo Amanda Bruce «I risultati offrono le prime prove della maggiore vulnerabilità dei bambini obesi agli spot pubblicitari che promuovono alimenti».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti