Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Riducono il dolore e favoriscono il relax

Dolore cronico: le tecniche dolci funzionano

di
Pubblicato il: 11-12-2012

Yoga e agopuntura contro il dolore cronico: non un semplice sintomo, ma una vera e propria malattia. Studi recenti avvalorano l'efficacia di queste tecniche.

Dolore cronico: le tecniche dolci funzionano © Photos.com Sanihelp.it - Secondo gli ultimi studi, l’agopuntura e lo yoga sono utili in caso di dolore cronico, che dura cioè almeno tre mesi o permane oltre il tempo normale di guarigione.

Il dolore cronico è una patologia seria, che può determinare modificazioni affettive e comportamentali, condurre a invalidità o disabilità, comportare debolezza, disturbi del sonno, perdita dell'appetito e depressione. Mal di schiena, emicrania, artrosi, nevralgie, dolori alle articolazioni sono alcuni esempi di malattie caratterizzate da dolore che, se non diagnosticato in tempo e curato in modo adeguato, può cronicizzarsi.

Purtroppo l'approccio farmacologico al dolore non è esente da pesanti effetti collaterali come, per esempio, nausea e vertigini. Gli antinfiammatori non-steroidei, inoltre, per il trattamento di questo tipo di dolore non hanno efficacia dimostrata.

Ora l'agopuntura conferma le sue capacità terapeutiche in caso di dolore cronico in una metanalisi in cui sono stati analizzati i dati di 17.922 malati. I risultati - recentemente pubblicati sulla rivista scientifica Archives of Internal Medicine - mostrano che le persone trattate con la tecnica cinese presentano un miglioramento più marcato rispetto a chi riceve cure placebo o nessuna.

I benefici maggiori si sono osservati (indicano i ricercatori dell'università della California, San Francisco) per i dolori alla schiena, al collo, alle spalle, ma anche nell'osteoartrite e nei mal di testa cronici. Secondo gli autori, però, non necessariamente gli effetti sono legati all'azione degli aghi: ci potrebbero essere anche altri fattori in grado di influenzare il risultato terapeutico. Altri studi sono in corso.

Intanto, anche sullo yoga aumentano le evidenze scientifiche nell'ambito della cura del colore cronico. Uno studio condotto al Centro Medico Universitario Charité di Berlino, in collaborazione con altri centri tedeschi e austriaci, ha evidenziato che lo yoga riduce il dolore cronico al collo, migliorando anche il benessere psicologico e la qualità di vita in generale.

Lo studio ha coinvolto 77 volontari, di cui 38 hanno effettuato lo yoga e 39 normali esercizi fisici. L’esperimento è stato effettuato con lo yoga Iyengar, che aveva avuto ottimi risultati per il trattamento del mal di schiena. Gli autori sono arrivati alla conclusione che lo yoga migliora il dolore allentando la tensione dei muscoli e il relativo stress: tutto questo andrebbe a modificare la percezione neurobiologica del dolore. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica The Journal of Pain.

In Italia 13 milioni di persone, cioè il 21,7% della popolazione, soffrono di dolore cronico. Di questi il 41% dichiara di non aver ricevuto un adeguato controllo del dolore, dimostrando che la risposta assistenziale è ancora incompleta nonostante l’approvazione della Legge 38/2010, che ci pone all’avanguardia in Europa. Questa legge innovativa, che riconosce il dolore non più come sintomo ma come malattia, punta a garantire un equo accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore da parte non solo di malati affetti da malattie inguaribili, ma anche da patologia dolorosa cronica.

Laddove i farmaci non sono sufficienti o indicati, quindi, ecco che approcci naturali come l'agopuntura e lo yoga possono apportare importanti benefici.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Newsletter Centro Ricerche Biomediche SIMOH Scuola Italiana di Medicina Omeopatica Hahnemanniana

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti