Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Secondo comandamento: poco alcol

di
Pubblicato il: 23-06-2004

L'alcol, oltre a essere un rischio per la salute in generale, è un potenziale acceleratore dei processi cancerogeni. Per prevenirli non occorre privarsi del tutto dei piaceri di un buon vino: basta limitarne le quantità.

Sanihelp.it - Numerose prove epidemiologiche dimostrano che, nell’uomo, il consumo di bevande alcoliche aumenta il rischio di cancri della cavità orale, della faringe, dell'esofago e della laringe.

I rischi sono dovuti essenzialmente al contenuto di etanolo nelle bevande alcoliche più diffuse, e sono direttamente proporzionali alla quantità assorbita di questa sostanza, mentre manca una soglia chiaramente definita al di sotto della quale non si rilevano effetti.

Oltre ad aumentare il rischio di neoplasmi dell'apparato superiore digerente e respiratorio, del fegato e del seno per le donne, il consumo di alcol agevola anche l'effetto cancerogeno di altre sostanze, come il tabacco e gli agenti di origine nutrizionale.
Considerando che spesso fumo e alcol sono vizi correlati, il rischio raddoppia.

E non bisogna pensare che le bevande forti siano più dannose di quelle a basso contenuto alcolico: il fattore decisivo di rischio è la quantità complessiva di etanolo ingerito, e non tanto la sua provenienza specifica.

Per evitare spiacevoli conseguenze, quindi, bisogna ridurre il consumo complessivo di etanolo ingerito.

Stabilire un limite minimo di consumo giornaliero di alcol, però, non è facile: fattori quali sesso, età, condizioni fisiologiche e profilo nutrizionale sono variabili fondamentali.
Ci sono indicazioni che un consumo giornaliero di alcol inferiore a 10 g al giorno può già essere associato a un certo rischio di cancro del seno rispetto a una persona astemia.
La soglia minima di un rischio significativo di cancro in altri organi è invece più elevata (circa 30 grammi al giorno), soprattutto per gli uomini.

Traducendo questi dati in un consiglio fondato sui limiti giornalieri di consumo di alcol, si può raggiungere questo comandamento: NON PIÙ DI 3 BICCHIERI DI VINO O BIRRA AL GIORNO PER GLI UOMINI, E NON PIÙ DI 2 PER LE DONNE.

Torna all'indice dei dieci comandamenti


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Codice Europeo contro il cancro

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti