Logo
Logo
Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Quanto influisce la psiche nella riuscita di una dieta?

di
Pubblicato il: 11-01-2013
Sanihelp.it - Quando si decide di mettersi a dieta le prime due strategie adottate sono la restrizione calorica e l’aumento dell’attività fisica, ma queste due sole strategie assicurano la perdita di peso anche in maniera duratura del tempo?

Per rispondere a questa domanda il Consumer Reports National Research Center ha interrogato 1300 psicologi abilitati su come hanno aiutato i loro pazienti con problemi di peso.
Da questo sondaggio è emerso che i pazienti con problemi di peso riescono effettivamente a dimagrire quando imparano a gestire le loro emozioni e quando smettono di mangiare per dare sfogo alle proprie frustrazioni o alle proprie ansie.

Gli psicologi interpellati hanno spiegato come insegnare ai  pazienti a gestire le loro emozioni li ha aiutati notevolmente ad affrontare con successo una dieta e a non riprendere subito dopo i kg persi con tanto sacrificio.
Quando i pazienti riescono ad acquisire autocontrollo sui loro comportamenti riescono anche più agevolmente a perdere peso.
La dieta quindi, non può essere fatta solo con aumento dell’esercizio fisico , restrizioni alimentari e scelte alimentari equilibrate, ma occorre anche un certo supporto psicologico.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2015 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:

Commenti

CHI SIAMO E CONTATTI REGISTRAZIONE E NEWSLETTER MAPPA DEL SITO RSS TERMINI E CONDIZIONI PRIVACY POLICY
Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai LETTORI, sulla base dei dati e delle informazioni qui forniti sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. Le informazioni qui riportate hanno carattere puramente divulgativo e orientativo; non sostituiscono la consulenza medica. È vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione scritta.Reg. Tribunale di Monza nº 1556 del 18 dicembre 2001. Direttore responsabile: Marco Tarantola. P.IVA 03194560961