Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Influenza e bambini piccoli: che fare?

di
Pubblicato il: 14-01-2013
Sanihelp.it - L’epidemia influenzale dilaga e sono in molti ad essere ammalati: quando l’influenza colpisce i più piccoli però, il disagio è più forte perché i genitori cercano di alleviare la sofferenza dei loro piccoli anche se,  i bambini non possono assumere i farmaci sintomatici come gli adulti e tutto diventa più complicato.

Gli studiosi della Loyola University Chicago Stritch School of Medicine hanno rivolto un monito ai genitori per ricordare loro che i bambini da 3 mesi ad un anno di età se influenzati devono essere visitati da un pediatra e per alleviare la sintomatologia i genitori possono solo fare dei lavaggi nasali con soluzione fisiologica somministrare dell’acqua per reidratare eventualmente,  e tutt’al più del succo di mela.
Dopo l’anno di età soprattutto per alleviare la tosse è possibile somministrare del miele ed è buona norma mantenere un adeguato grado di umidità in casa per evitare la tosse stizzosa perché l’ambiente è troppo secco.

È  bene ricordare che gli antibiotici non limitano il dilagare degli agenti virali, ma sono efficaci solo in presenza di infezioni batteriche.
Per arginare i virus influenzali è buona abitudine lavarsi molto bene e spesso le mani con acqua e sapone e in mancanza dell’acqua e del sapone si possono usare le soluzioni disinfettanti per le mani che devono contenere, però, almeno il 60% di alcol per essere efficaci.
Gli adulti con la tosse dovrebbero sempre tossire portando davanti alla bocca un fazzoletto o in mancanza tossire nel braccio flesso, all’altezza del gomito per ridurre la diffusione degli agenti infettivi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti