Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Contraccezione: arriva la pillola più venduta in Germania

di
Pubblicato il: 23-01-2013
Sanihelp.it - Molti studi condotti in un numero assai elevato di donne hanno evidenziato la capacità di dienogest associato a etilnilestradiolo (nome commerciale Sibilla) di controllare il ciclo, riducendo le irregolarità mestruali e migliorando la dismenorrea. La nuova pillola ha anche dimostrato effetti nei soggetti con disordini cutanei e da iperandrogenismo, permettendo di migliorare dopo 6 cicli di trattamento l’acne, la pelle grassa, i capelli grassi e l’irsutismo nel 75% circa dei casi.

La pillola ha un elevato effetto antiandrogeno ed è ampiamente utilizzata da anni nei soggetti con problematiche acneiche e iperan­drogeniche. Gli studi condotti con il progestinico dienogest hanno dimostrato un’elevata compliance e un'incidenza molto bassa dei principali effetti collaterali (cefalea, tensione mammaria, nausea/vomito, depressione, riduzione della libido e edema). Dienogest è un progestinico ben tollerato sia da solo sia in associazione. Nei primi 3 cicli di assunzione, la tollerabilità è stata giudicata come buona e molto buona dall' 88% delle donne.

«Questa pillola è l’associazione tra un estrogeno tradizionale ben bilanciato e un progestinico particolarmente efficace per il controllo del ciclo; infatti è spesso risolutiva per le donne che hanno problematiche come il ciclo doloroso e/o abbondante. Inoltre, ha anche una valenza terapeutica nella cura dei sintomi di acne e irsutismo. Si tratta di una pillola diffusa e ampiamente riconosciuta, che non abbiamo mai avuto nel nostro mercato, ma che per esempio in Germania è la pillola più venduta», ha spiegato Rossella Nappi, Professore Associato Clinica Ostetrica e Ginecologica Policlinico San Matteo Università degli Studi di Pavia.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Comunicato stampa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti