Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bullismo in strada

di
Pubblicato il: 20-07-2004

I ragazzi di oggi sono sempre in cerca di mode da seguire e e di miti con cui identificarsi. Il bullismo diventa così un marchio identificativo, un modo per farsi conoscere. Anche fuori dalla scuola.

Sanihelp.it - Il bullismo è un sostantivo di origine anglosassone sfornato dalla società moderna e in uso da qualche anno.  
 
Essendo un termine molto in voga i ragazzini, ricettivi alle nuove mode e in perenne ricerca di miti con cui identificarsi, cercano di immedesimarsi con questa tipologia corrente e di comportarsi da bulli.  
 
Ecco quindi che il desiderio di emergere, di farsi notare, che è all’origine del bullismo scolastico, può cronicizzarsi e spostarsi anche fuori dall’ambiente e dall’orario di scuola. 
Il problema consiste poi nell’essere in grado di uscire da questo ruolo. 
 
Se è vero infatti che il bullismo propriamente detto nasce in ambienti chiusi, come la scuola, non sono rari gli episodi di angherie e violenze anche al di fuori.  
 
Quando si verifica fuori dalla scuola, il bullismo cambia nome: è la gang adolescenziale di strada, che dipinge sui muri, che impenna in motorino, che compie piccole rapine ai danni dei più deboli. Lo scopo? Farsi vedere, magari apparire sul giornale della città, per essere eroi per un giorno.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti