Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

8 bicchieri d'acqua contro i sintomi della menopausa

di
Pubblicato il: 26-03-2013
Sanihelp.it - Col passare degli anni, la donna subisce un cambiamento psicofisico legato alla riduzione degli ormoni femminili (estrogeni e progestinici). Questi ormoni hanno diverse funzioni sui tessuti del corpo femminile, rendono morbida ed elastica la pelle, lubrificano le mucose, irrobustiscono le ossa ed esercitano un ruolo protettivo a livello cardiovascolare.

I sintomi caratteristici quali le vampate di calore, le sudorazioni notturne, i problemi genito-urinari, comprese le cistiti ricorrenti, l’aumento ponderale e l’aumento pressorio possono essere affrontati con una corretta idratazione: bere un’adeguata quantità di acqua aiuta a un buon funzionamento dell’organismo.

Il corpo umano è composto in gran parte da acqua, ma col passare degli anni questa percentuale si riduce progressivamente, portando ad avere un maggior rischio di inadeguata idratazione cutanea e corporea.

Oltre a ciò, con l’arrivo della menopausa, le vampate di calore e la sudorazione incrementano ulteriormente la perdita di liquidi: è necessario quindi sopperire a questo calo idrico reintegrando la riserve. Meglio affidarsi alle acque minerali, in quanto fonte di micronutrienti essenziali come il calcio, utile per prevenire l’osteoporosi, o il magnesio, che aiuta a diminuire il rischio di ipertensione e i possibili problemi cardiovascolari.

Infatti questi micronutrienti hanno un effetto protettivo sul sistema cardiovascolare, aiutano a contrastare gli effetti negativi del calo estrogenico, agiscono soprattutto sull’ipertensione. Il magnesio, inoltre, ha funzioni protettive anche sul sistema nervoso centrale aiutando i sintomi correlati alla malinconia, irritabilità e depressione tipici di questa fase della vita della donna.

Il magnesio, inoltre, facilita l’utilizzo di alcune vitamine come quelle del gruppo B, la vitamina C, e la vitamina E, e favorisce l’assorbimento di altri minerali, quali calcio, fosforo, potassio.

Infine, come conferma un recente studio coreano condotto dalla The Catholic University of Korea College of Medicine, bere insufficienti quantità di acqua ha un effetto negativo sull’incidenza di cistiti nelle donne in menopausa. Pertanto, bere almeno 8 bicchieri di acqua ricca di minerali al giorno aiuta ad affrontare gli spiacevoli sintomi della donna in questa delicata e importante fase della vita.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio Sanpellegrino

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti