Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Primavera: la stagione più amata, ma anche la più temuta

di
Pubblicato il: 21-03-2013
Sanihelp.it - È il naso l’organo sovrano della primavera, percepisce infatti l’aria frizzante, i profumi e i primi piacevoli caldi, ma spesso è infastidito dai pollini liberati nell’aria dalle piante. Infatti primavera vuol dire anche stagione delle allergie e Tempo, brand che produce fazzoletti e carta igienica, il 21 marzo sostiene l’Associazione Italiana di Aerobiologia (AIA), promotrice de la VII Giornata Nazionale del Polline, il cui scopo è diffondere notizie sulle iniziative in campo aerobiologico.

Per gli italiani, stando all’indagine Ipsos, la primavera ha il profumo dell’erba tagliata (43%) prima ancora che delle rose (25%) o delle primule (11%). Più in generale, per il campione intervistato, la primavera è prima di tutto una questione di naso. Il 41% degli intervistati associa la stagione all’olfatto, prima ancora che alla vista (38%), al gusto (7%), all’udito (6%) o al tatto (5%). Naso, dunque, per via dei freschi odori che si liberano nell’aria, ma anche a causa del problema allergie, di cui soffrono circa 8 milioni di italiani.

Tra gli aspetti negativi della primavera, l’indagine ha evidenziato, subito dopo il non sapere cosa mettersi (53%), un aumento sensibile degli starnuti (42%) dovuti soprattutto ai primi pollini d’albero che compaiono proprio nei primi mesi dell’anno. Infine, sono sempre più frequenti la spossatezza (38%), la sensazione di sentirsi grassi (11%), e anche un aumento della fame (9%).

La stagionalità dei pollini varia a seconda dell’area geografica, della distanza dal mare o dai grandi laghi, dell’altitudine, delle condizioni meteo del momento e climatiche delle settimane o mesi precedenti. Per questo motivo è bene che l’allergico e il suo medico consultino i calendari dei pollini elaborati da AIA, disponibili dal 21 marzo anche sul sito  www.tempo.it, per conoscere con precisione le concentrazioni in aria per periodo e per area geografica in base alle medie osservate negli anni precedenti.

Tra le iniziative sviluppate nell’ambito della Giornata del Polline, anche un decalogo diffuso da AIA, per prevenire gli effetti nocivi del polline e delle spore fungine.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Tempo, brand del gruppo internazionale SCA - Svenska Cellulosa Aktiebolaget), e Associazione Italiana di Aerobiologia (AIA)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti