Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ciclo mestruale: assorbenti addio, arrivano le coppette

di
Pubblicato il: 09-04-2013
Sanihelp.it - Pit-stop alla normalità ogni mese per metà delle donne italiane tra i 18 e i 50 anni: cinque giorni di scarsa concentrazione (23%), stanchezza (22%), calo della memoria (14%), malumori (16%) e emicranie (15%). Niente attività sessuale (31%), fisica e sportiva (20%), assenza dal lavoro o da scuola (20%), ko anche le serate con le amiche. Si aggiunge la poca o nulla soddisfazione nei confronti dei presidi igienici tradizionali, assorbenti interni in particolare: spesso costosi, poco assorbenti, causa di irritazioni, ingombranti, ne fanno avvertire la presenza nel quotidiano e nel privato, e rilasciano sgradevoli odori.

Scarso, su questo argomento, il rapporto con il ginecologo (scelto solo dal 9% delle donne) e il medico di famiglia (3%). Resta invece la Rete il luogo dove scambiarsi opinioni (32%). Sono questi i numeri principali di un'indagine, condotta da Datanalysis, su mille donne comprese nella fascia d’età 18-50 anni per scoprire il loro rapporto con il ciclo mestruale.

A rispondere alle loro esigenze di comfort, sicurezza di libertà di azione, arrivano anche in Italia nuovi presidi diversi dai classici assorbenti. Si tratta di morbide coppette interne che garantiscono una protezione per 12 ore, notte compresa, consentono una normale attività sessuale durante il ciclo e di praticare sport, anche a livello professionale. 

Le soft cup possono essere utilizzate fino a 12 ore consecutivamente, non generano microlacerazioni durante l’inserimento e, a differenza dei tamponi, non lasciano residui. Grazie all’assenza di sbiancanti, bisfenolo-A (BPA), ftalati, plastica, candeggine o tossine varie, sono ipoallergiche e non provocano secchezza o alterazioni del pH naturale. Questo significa anche massima protezione contro alcune importanti problematiche ginecologiche, quali la Sindrome da Shock Tossico (TSS).

Le coppette, poi, sono sicure e completamente invisibili, nel rispetto della privacy e di protezione da perdite di flusso o odori. Le soft-cup non sono un anticoncezionale e non proteggono dalle malattie sessualmente trasmissibili. Le controindicazioni all’utilizzo riguardano l’uso di spirale o di dispositivo anticoncezionale intrauterino, la presenza di utero retroverso, o l’esecuzione di interventi recenti di chirurgia ginecologica (LEEP, laser, conizzazioni) o gravidanze e aborti. Sono disponibili nelle principali farmacie e on line sul sito www.softcup.it.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Presentazione stampa Milano 11 marzo 2013

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti