Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

In braccio a mamma non si piange!

di
Pubblicato il: 19-04-2013
Sanihelp.it - Il posto migliore per un bambino che piange?
In braccio alla mamma!
Sembra così scontato e banale eppure uno studio scientifico ha evidenziato come sia per gli uomini sia per topi di laboratorio, il modo migliore per far rilassare la prole è quello di stare in braccio alla mamma.
Ed è anche questo il motivo per cui spesso un bambino tranquillo che viene messo nel lettino comincia a piangere disperatamente: semplicemente gli mancano le braccia della sua mamma.

Secondo questo studio condotto presso il RIKEN Brain Science Institute di Saitama in Giappone e pubblicato sulla rivista Current Biology anche i genitori non dovrebbero sentirsi frustrati se i loro bambini piangono disperatamente, ma anzi devono partire dal presupposto che un modo per calmarli è che le mamme li prendano in braccio.

Lo studio, infatti, ha evidenziato che l’atto di prendere in braccio il bambino da parte della mamma o lo stringere al corpo il topolino nell’animale da laboratorio, già solo questa gestualità aiuta a rallentare il battito cardiaco del bambino o del topolino che piange.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti