Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Troppi bambini fuori dalla famiglia: è allarme

di
Pubblicato il: 08-05-2013
Sanihelp.it - In Italia il tipo di affidamento dei minori dopo l’invio fuori famiglia è differenziato in base alla nazionalità: gli italiani vengono avviati a un affidamento familiare nel 52,9% dei casi e a un affidamento residenziale nel restante 47,1%; gli stranieri, invece, sono avviati a un affidamento familiare nel 33% e a quello residenziale nel 67% dei casi.

È quanto emerge dal primo rapporto sui minori fuori famiglia, pubblicato sulla rivista Ripps della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS). In particolare, ai fini dell’affidamento residenziale, risulta essere rilevante il sesso del minore: il 60% dei bambini avviati alle comunità sono maschi e il 40% sono femmine. Non vi sono invece differenze significative per gli affidi familiari (52% sono maschi e 48% sono femmine).

In Europa, il tasso calcolato su 1000 minori inviati fuori famiglia varia molto da Paese a Paese, per esempio in Bulgaria è 5,7, in Romania 7,1, in Spagna 4,9 e in Germania 8,5. In Italia, siamo molto al di sotto di questi valori, con una media nazionale del 3 per mille, se pur con grandi differenze tra regione e regione: si va per esempio da un tasso del 5,2 per mille in Liguria a un 3,9 per mille in Trentino e un 2 per mille in Veneto.

Questa prima analisi evidenzia che in generale i bambini italiani sono fortemente discriminati nell’ambito di una crisi familiare, con scarsa possibilità di essere assistiti in famiglia. Si dimostra una notevole mancanza di criteri omogenei di valutazione e linee guida condivise.

Esistono evidenze scientifiche circa il danno da deprivazione genitoriale, non solo sulla psiche ma anche sul soma dei bambini. Secondo i pediatri, in molti casi sarebbe meglio provare a mantenere il bambino nella famiglia, reinvestendo parte del denaro necessario al suo affidamento.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SocietÓ Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti