Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Le privazioni non servono alla dieta

di
Pubblicato il: 07-05-2013

Le rinunce e le privazioni alimentari non aiutano la dieta, ma anzi favoriscono l'effetto yo-yo

Le privazioni non servono alla dieta © Photos.com Sanihelp.it - Ancora una volta la scienza dà ragione al buon senso: la privazione alimentare, i digiuni effettuati per perdere 2 o 3 kg di troppo non servono a niente, ma anzi favoriscono la ripresa dei kg non appena si interrompono i sacrifici.
Perché?

Privarsi di determinati alimenti, bandirli dalla propria dieta o peggio saltare i pasti sono tutte abitudini che fanno aumentare l’effetto ricompensa nel nostro cervello.
Molto banalmente se per una settimana si eliminano completamente dolci, gelati, biscotti secchi perché la domenica è necessario rientrare nel vestito un po’ stretto in vista di una festa, alla festa si mangerà 3 volte più del normale il cibo dolce.

Per una settimana si è vissuta la sua privazione, la domenica la voglia di  cibo dolce sarà fortissima e quindi per soddisfare questo bisogno sarà necessario introdurne quantità superiori alla norma, con ripercussioni molto negative sul proprio peso!
Questa conclusione non è dettata dal solo buon senso, ma è stata tratta da studiosi dell’Istituto di ricerca dell’Oregon che hanno selezionato due gruppi di adolescenti , un gruppo di 34 e un gruppo di 51. I ragazzi del gruppo 1 per due settimane hanno ristretto il loro intake calorico, con un’assunzione calorica giornaliera molto vicina a quella di una dieta rinunciando soprattutto al superfluo e poi si sono sottoposti ad una tecnica di risonanza magnetica per immagini mentre visualizzano cibi graditi al palato, sgradevoli o bicchieri di acqua.

Il secondo gruppo di adolescenti, invece, è stato sottoposto alle stesse tecniche di scansione di immagine per consumo di un frappè al cioccolato o di una bevanda insapore dopo un digiuno di durata variabile da 3 a 22 ore.

Confrontando le scansioni così ottenute dai due gruppi il risultato è stato inequivocabile: per perdere peso bisogna scegliere una dieta fatta da cibi sani e a basso contenuto calorico; se la dieta si intenta attraverso digiuni e privazioni alimentari si vanno a iperstimolare i circuiti della ricompensa che per essere adeguatamente soddisfatti, richiederanno, appena si smettono la restrizione tutti gli alimenti a cui si è rinunciato con gli interessi.
Inevitabilmente a questo punto, comparirà l’odiatissimo effetto yo-yo


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
NeuroImage

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti