Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tipologie, requisiti di base e novità

Mascara: a ciascuna il suo

di
Pubblicato il: 14-05-2013

Dai bastoncini carbonizzati di una volta ai prodotti del futuro ispirati allo zucchero filato, il mascara non passa mai di moda. Oggi puoi scegliere tra diverse proposte, ma occhio alla qualità.

Mascara: a ciascuna il suo © Photos.com Sanihelp.it - L’arte cosmetica di abbellire le ciglia è antichissima: ceneri, bastoncini carbonizzati, unguenti, usati per decorare lo sguardo, hanno rappresentato un tratto caratteristico della storia della seduzione.

Il primo mascara è del 1913: da allora, divenne un elemento talmente indispensabile al fascino femminile che chi non poteva permettersi di acquistarlo si ingegnava utilizzando tutto quanto era possibile rimediare per colorare le ciglia (persino il lucido delle scarpe).

A distanza di un secolo, il mascara è diventato per il make up quello che il tubino nero è per la moda: ogni donna che lo indossa diventa immediatamente chic. Si può scegliere tra tante proposte per il look delle proprie ciglia: oggi le donne possono avere lunghezza, definizione, volume, curvatura o colore.

Ecco come districarsi nella scelta.

Allungante: crea una sorta di rete sulla punta delle ciglia. In questo modo il colore si posa su di essa e dà quell’effetto allungato molto glamour. Perfetto per le ciglia un po’ corte, che non rendono giustizia allo sguardo.

Volumizzante: tende a fare apparire la ciglia più folte, perché crea una specie di impalcatura, dando a ogni singolo pelo maggiore volume e sostanza. È l’ideale per chi ha ciglia rade, poco folte e sottili.

Incurvante: ripiega le ciglia grazie alla formulazione, ma anche alla forma dello scovolino, più bombato al centro e sottile ai lati, in modo da spingere in su le ciglia. Viene usato da chi ha ciglia piuttosto dritte e hanno la curva naturale poco accentuata.

Colorato: in assoluto, il più glamour. Ne esistono diversi colori, opachi e glitterati. È adatto soprattutto alle ragazze che vogliono sperimentare un look stravagante, fresco ed estivo. Va applicato sopra il mascara nero, per dare più forza ai colori. Perfetto per le occasioni speciali e le notti d’estate. 
Al di là delle scelte individuali, ci sono però una serie di requisiti che un mascara deve sempre avere: facilità di applicazione, fissaggio e tenuta prolungata nel tempo.

A questi elementi di base si aggiungono dei plus: formulazioni innovative, con ingredienti idratanti, protettivi e nutrienti, che curano le ciglia mentre le abbelliscono, e scovolini super performanti, con forme e composizioni che agevolano l'applicazione su tutte le ciglia, evitando gli antiestetici grumi.

E domani? Gli scienziati sono al lavoro per la messa a punto di mascara ispirati allo zucchero filato, che sviluppano extensions da tagliare a seconda della lunghezza desiderata, e di prodotti dotati di micropalloncini polimerici gonfiati, per un effetto luce straordinario.

E poiché è appurato che esiste una gamma sterminata di tipologie ciliari, le formule saranno sempre più personali e su misura. Così ogni sguardo sarà davvero unico e inimitabile. 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Estratto dal libro Le formule cosmetiche, autori vari, Edizioni Tecniche Nuove, e dal sito www.ilmiomakeup.it della make up artist Maria Carmela Trovato

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti