Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il nuovo trend della medicina estetica: il face balance

di
Pubblicato il: 22-05-2013
Sanihelp.it - Le più recenti tecniche di ringiovanimento si orientano verso interventi minimi, mirati e graduali, che correggono gli inestetismi del viso in modo più discreto e rivolgono maggiore attenzione alla cura della pelle. L’effetto di ringiovanimento complessivo che si ottiene, autentico e naturale, è praticabile grazie alla possibilità di utilizzare materiali qualitativamente innovativi con caratteristiche assai diverse tra loro e sempre più perfezionate tecniche iniettive, che prevedono l’uso di agocannule flessibili e di aghi speciali a parete sottile.

Il nuovo trend proposto dalla medicina estetica ha già un nome: face balance. La tecnica agisce su più livelli e può essere sintetizzata in tre parole: fill, relax, care.

Primo: fill. Il compito di intervenire su tutti i dettagli che invecchiano il viso anche più delle rughe (labbra, zigomi e guance, tempie, zona periorbitaria, sopracciglio, zona perimentoniera, naso…) è affidato ai filler, da sempre trattamento d’elezione per riposizionare volumi e svuotamenti. 

L’aspetto che contraddistingue il nuovo concetto di correzione è l’utilizzo di filler di acido ialuronico con viscoelasticità, e quindi consistenze, differenti, fondamentali per integrarsi nel modo migliore nei vari distretti del volto, ma soprattutto, in ogni tipo di cute.

Qualche esempio: se la cute ha un buon sostegno tissutale sarà necessario un filler più corposo e con capacità liftante come Restylane, per modellare i volumi nel modo più efficace e naturale. In caso di cute rilassata e sottile, ma anche giovane o già trattata, servirà invece un filler più elastico e flessibile come Emervel, capace di integrarsi nei tessuti con maggiore morbidezza e rispetto per le caratteristiche di quel tipo di pelle.

Secondo la filosofia face balance, la quantità di prodotto deve essere però attenta, misurata e graduale per ottenere step by step il risultato. Ricostituire poco per volta volumi e proporzioni significa ottenere un effetto più discreto, naturale e non ritoccato.

Secondo step: relax. Quando si tratta di intervenire sulle rughe d’espressione, l’obiettivo del face balance non è bloccarle in modo troppo evidente, ma distenderle con morbidezza. L’imperativo è non cancellare del tutto la mimica facciale, ma anzi preservarla in modo dolce, perché il viso possa continuare a esprimere sentimenti ed emozioni e il risultato che non abbia nulla di artefatto.

L’obiettivo relax si raggiunge con l’aiuto della tossina botulinica di seconda generazione in unità speywood (Azzalure), un miorilassante plastico e modulabile che permette risultati estetici armonici e molto naturali, distendendo le rughe senza ottenere l’effetto paralisi dei muscoli mimici. Non più sguardi fissi e innaturali, ma freschi e spontanei, che conservano inalterata tutta la loro capacità espressiva.

Infine, care. L’approccio a più livelli della filosofia face balance significa anche una maggiore cura nel rallentare il processo di invecchiamento della pelle, spesso accelerato dalla carenza di idratazione.

Obiettivo possibile con gli skinbooster Restylane, le formulazioni iniettabili di acido ialuronico NASHA studiate per attivare i meccanismi che rigenerano la pelle e la aiutano a mantenersi più giovane e sana. Un trattamento di idratazione intensiva e profonda, unico nel suo genere, che previene e cura il crono e photoaging, offrendo risultati visibili che migliorano nel tempo: si riducono grinze e rugosità superficiali, la pelle riacquista elasticità, compattezza, luminosità e anche un effetto plumping, mostrando subito un aspetto più fresco, sano e luminoso.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
XXXIV Congresso di medicina estetica (S.I.M.E.), Roma, 10-12 maggio 2013

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti