Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Alti livelli di cadmio e patologie epatiche: quale legame?

di
Pubblicato il: 28-05-2013
Sanihelp.it - Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Gastrointestinal Surgery le persone con elevati livelli di cadmio nelle urine sono più a rischio di chi ha bassi livelli di questo metallo nelle urine, di morire a causa di malattie epatiche.

Alti livello di cadmio nelle urine possono essere imputabili o all’esposizione agli inquinanti industriali o a all’esposizione al fumo di sigaretta.
Gli autori dello studio hanno analizzato i dati relativi a circa 12700 persone scoprendo che quelli con elevati livelli di cadmio nelle urine avevano circa il triplo delle probabilità rispetto agli altri pazienti di morire a causa di malattie del fegato; la probabilità di morire a causa di malattie epatiche nei pazienti con elevati livelli di cadmio nelle urine è stato più marcato negli uomini che nelle donne, probabilmente perché questo metallo subisce un diverso metabolismo nei due sessi.

Dallo studio è emerso che livelli elevati di cadmio si associano ad una maggiorazione del rischio di morire a causa di patologie del fegato, ma da questo studio non è stato possibile stabilire se è il cadmio direttamente a danneggiare così gravemente il fegato.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti