Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Prova costume: il vero ostacolo è lo stress

di
Pubblicato il: 10-07-2013
Sanihelp.it - La silhouette? Per recuperarla gli italiani fanno i conti con due nemici: fame nervosa e stress. Con l’arrivo dell’estate, l’Osservatorio PoolPharma Research si è chiesto quali siano i desideri degli italiani in materia di dimagrimento, analizzando il database dei partecipanti allo Slimming Program, un programma di snellimento personalizzato, lanciato sul web.

Le donne costituiscono l’88% del campione. Il gentil sesso si riconferma così il più attento alla linea o comunque alle iniziative finalizzate alla remise en forme in prospettiva delle vacanze estive. Secondo i risultati, la fame nervosa causata da stress rappresenta la causa principale dei propri problemi di peso per ben il 33% delle donne censite, contro il 19% degli uomini.

Il 26% delle donne accusa una difficoltà costante a perdere peso, mentre il 18% soffre di ritenzione di liquidi. Solo il 12% si dichiara vittima di pasti troppo abbondanti, mentre un buon 11% ha additato come causa principale della difficoltà a dimagrire la menopausa. Gli uomini si dimostrano più pigri: il 22% denuncia un’alimentazione sbilanciata, mentre il 21% dichiara di condurre uno stile di vita sedentario. Il 20% di loro, invece, lamenta una difficoltà costante a perdere peso, mentre per il 18% è difficile resistere ai piaceri della buona cucina.

Come prevedibile, i giovani sono i più attenti alla linea: il 28% degli iscritti rientra proprio nella fascia anagrafica compresa tra i 18 e i 30 anni, seguiti a ruota dagli appartenenti alla fascia 30 - 40 anni (27%). 

La pancia si conferma il nemico numero uno delle donne: il 31% del campione preso in esame ha espresso il desiderio di snellire pancia e fianchi, il 13% pancia e gambe, mentre l’11% solo la pancia. La pancetta resta anche l’incubo dell’80% degli uomini. Il 39% degli intervistati ha espresso il desiderio di perdere tra i 5 e i 10 kg, mentre il 33% si accontenterebbe di cancellare anche solo 1, 2, 3, 4 o 5 kg. Un più drastico 24% vorrebbe sbarazzarsi di una quantità di ciccia compresa tra i 10 e i 25 kg. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio PoolPharma Research

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti