Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Glicemia alta: rischio Alzheimer?

di
Pubblicato il: 16-07-2013
Sanihelp.it - Ci sarebbe un legame tra l’intolleranza al glucosio o pre-diabete e il morbo di Alzheimer. A scoprirlo, il neurologo R. Scott Turner della Georgetown University. Lo studioso ha esaminato il resveratrolo, un composto presente nell’uva e nel vino rosso, per regolare i livelli di glucosio nei pazienti con malattia di Alzheimer. Ne è emerso che il composto agisce sulle proteine del cervello come una dieta a basso contenuto calorico e di zuccheri.

«Sappiamo che le restrizioni caloriche prevengono le malattie dell’invecchiamento come diabete e Alzheimer. Ma il diabete aumenta il rischio di sviluppare l’Alzheimer, per cui migliorare la tolleranza al glucosio potrebbe prevenire o ritardare l'Alzheimer», spiega Turner.

Per osservare gli effetti del resveratrolo sul controllo della glicemia, Turner e colleghi hanno coinvolto un centinaio di soggetti che sono stati sottoposti a un test di tolleranza al glucosio una prima volta a digiuno e poi due ore dopo aver mangiato. Durante la digestione il livello di zucchero nel sangue aumenta, ma il pancreas produce insulina per abbassarlo. Un elevato livello di zucchero dopo due ore potrebbe far sospettare pre-diabete o diabete. 

«Il numero di persone con intolleranza al glucosio (pre-diabete) era molto più alto del previsto», ha dichiarato Turner, che si è detto molto sorpreso del risultato.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.eurekalert.org

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti