Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Vuoi dimagrire? Evita di commettere questi 3 errori

di
Pubblicato il: 06-08-2013

Il nostro corpo non sempre reagisce come vorremmo agli stimoli che gli forniamo. Se il tuo obbiettivo è quello di perdere peso segui le indicazioni del nostro esperto.

Vuoi dimagrire? Evita di commettere questi 3 errori © Photos.com Sanihelp.it - L'esercizio fisico è il modo migliore per bruciare calorie e stimolare il nostro metabolismo a lavorare meglio. Dopo aver compiuto una qualunque attività il nostro corpo tende infatti, nelle ore successive, a consumare di più. Ci sono però alcuni errori che possono vanificare i benefici dell’allenamento, annullando il suo effetto positivo sul nostro organismo. Per individuarli abbiamo chiesto aiuto a Gianluca Spinelli, personal trainer di Milano, che ce ne ha indicati in particolar modo tre. Eccoli descritti qui di seguito:

Errore # 1: monotonia
Se si ripete lo stesso work-out ogni giorno, settimana dopo settimana, non è solo la mente ad annoiarsi: lo stesso vale per i muscoli che quando si »abituano» ad un certo tipo di allenamento non ricevono più alcuno stimolo. Se per esempio tutte le mattine effettuate una passeggiata di 30 minuti al medesimo ritmo e seguendo lo stesso percorso, il vostro corpo in tempo breve non percepirà più alcuno «stress» (positivo), vanificando lo sforzo effettuato.

Soluzione: che il tuo obbiettivo sia quello di migliorare la performance oppure perdere peso, la parola d’ordine per il tuo allenamento è varietà. É necessario non solo alternare attività diverse tra loro (nuoto, corsa, bici, sedute di allenamento con i pesi ecc.), ma effettuare sedute di varia intensità e durata e, perché no, mixare le discipline all’interno di una stessa seduta costruendo un allenamento a circuito. Oltre a stimolare il metabolismo questo programma permette anche di non perdere la motivazione e la voglia di mettersi alla prova divertendosi. La routine uccide l’entusiasmo!

Errore # 2: solo e sempre cardio-fitness
L'esercizio aerobico è sicuramente un buon modo per scaricare lo stress e bruciare un po’ di calorie, ma solo se dosato nella giusta maniera. Per stimolare la crescita muscolare e dunque il metabolismo (più muscoli abbiamo, più bruciamo calorie!) sono importantissimi gli esercizi che tendono a sviluppare la forza. Il sollevamento pesi ad esempio rappresenta un modo eccellente per aumentare la massa magra a discapito di quella grassa (e ci riferiamo anche a quella ciccia che, nonostante le ore trascorse sul tapis roulant proprio non vuole andarsene).
A partire dall’età di 30 anni, le donne perdono circa 1/2 chilo di muscolo ogni anno (gli uomini sono più fortunati e questo processo inizia a riguardarli solo verso i 60 anni). Va da sé che con la perdita di tessuto muscolare si bruciano anche meno calorie. Un motivo in più per preservare la massa magra anche attraverso l’allenamento!

Soluzione: sostituire un paio di sessioni di cardio con degli allenamenti di forza. Sollevare pesi almeno due volte a settimana, facendo lavorare tutti i principali gruppi muscolari del corpo.

Errore # 3: mantenere sempre lo stesso ritmo
Spesso si crede che allenandosi ad un’intensità elevata sul tapis roulant, sull’ellittica, sullo step in palestra oppure sulla bici e di corsa all’aria aperta, si otterranno migliori risultati a livello di dimagrimento. Non è così invece: per perdere la ciccia è consigliato effettuare continue variazioni di ritmo che permettono al corpo di utilizzare come carburante una maggiore percentuale delle sue riserve derivanti dal grasso.

Soluzione: quando ti alleni può essere utile indossare un cardiofrequenzimetro che vi aiuterà a monitorare l’andamento del battito cardiaco. Per chi è agli esordi, anche alternare alcuni minuti di camminata a passo veloce con altri a passo più lento può essere un buon esercizio per incominciare.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti