Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Come medicare il moncone ombelicale del neonato

di
Pubblicato il: 22-01-2002

Il moncone è ciò che rimane del cordone ombelicale dopo la nascita; nel corso dei nove mesi di gravidanza il cordone, collegato alla placenta, fornisce al feto tutte le sostanze nutritive e l'ossigeno necessari al suo sviluppo.

Sanihelp.it - Alla nascita, il cordone viene reciso dall'ostetrica all'altezza di circa cinque centimetri dall'addome del neonato, ed inizia il processo di disseccamento del moncone, che si conclude con il suo distacco.

In questa fase è importante praticare un'adeguata medicazione per accelerare i tempi di caduta ed evitare la comparsa di infezioni o infiammazioni.
La medicazione è semplice, va effettuata con attenzione e seguendo alcune specifiche indicazioni , come usare garze sterili imbevute di disinfettante, avvolgere il moncone, compiendo più giri, con una garzina quadrata e fissare la medicazione all'addome attraverso una reticella elastica tubolare, disponibile nelle farmacie e nei negozi specializzati.
Il moncone va medicato almeno una volta al giorno e ad ogni cambio di pannolino e la ferita ombelicale va disinfettata quotidianamente, fino a che non è perfettamente cicatrizzata.
Anche se raramente, il distacco del cordone può provocare la comparsa di infiammazioni o di infezioni , per cui bisogna rivolgersi al pediatra se compaiono arrossamenti sulla pelle intorno all'ombelico, secrezioni giallastre alla base del moncone o rigonfiamento dell'ombelico stesso; in questi casi, in genere, sono consigliate applicazioni locali di nitrato d'argento o una cura a base di antibiotici.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti