Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Il grasso corporeo e il rischio cardiovascolare

di
Pubblicato il: 01-10-2013
Sanihelp.it - Secondo uno studio recentemente pubblicato sulla rivista The American Journal of Cardiology le persone anziane anche se hanno un indice di massa corporea (IMC) nella norma, se evidenziano notevoli accumuli di grasso corporeo sono ugualmente esposti ad un elevato rischio cardiovascolare.

Sono molti gli studi scientifici che non ritengono l’indice di massa corporea un indice attendibile per una corretta stima dell’obesità: questo studio nello specifico ha evidenziato che anche a fronte di un peso corporeo normale una percentuale di grasso superiore al 25% negli uomini e al 35% per le donne espone fortemente al rischio cardiovascolare.
Lo studio ha seguito circa 1528 persone con più di 70 anni, tutti normopeso: sono stati seguiti per circa 13 anni.
Durante questo lasso temporale 902 persone sono morte, 419 per problemi cardiovascolari: il rischio cardiovascolare si è mostrato tanto più elevato per uomini e donne quanto maggiore era la quantità di grasso corporeo.

La stima del grasso corporeo non si effettua facilmente: per questo oltre alla misura dell’IMC può essere utile sottoporre i pazienti ad un questionario nutrizionale per scorpire quanti grassi assumono normalmente con la dieta.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti