Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La tiroide funziona poco: ecco depressione e stanchezza

di
Pubblicato il: 30-09-2013
Sanihelp.it - Una tiroide che lavora male e produce pochi ormoni: è l’ipotiroidismo, una malattia spesso subdola che colpisce soprattutto le donne e causa stanchezza cronica, depressione, dolori muscolari, secchezza della pelle e disturbi intestinali. Sintomi così comuni che solo a una paziente su cinque viene diagnosticata e trattata in modo corretto.
 
«L’ipotiroidismo interessa il 5% delle donne italiane e si manifesta in modo lento e graduale. Troppe volte il medico di medicina generale non ipotizza che dietro a un malessere femminile ci sia la tiroide, ghiandola endocrina posta alla base del collo. Quindi prescrive all’assistita esami generici come l’emocromo, invece degli ormoni tiroidei e la diagnosi di malattia tiroidea arriva in ritardo. Tutto questo mentre la ricerca medica prosegue e sta portando a terapie sempre più efficaci e personalizzate», spiega il professor Paolo Vitti Direttore di Endocrinologia, Università di Pisa.
 
La tiroide produce principalmente l’ormone T3 e il pro-ormone T4 e la ricerca scientifica in questo campo sta esplorando proprio la sua fisiologia. «La principale novità nella lotta contro questa malattia è la possibilità di utilizzare una terapia sempre più adatta a ogni singolo paziente. Bisogna quindi personalizzare il trattamento e capire quanto ormone somministrare. Una dose sbagliata può provocare disturbi psico-fisici a livello cerebrale come astenia, difficoltà nel mantenere la concentrazione, deficit cognitivo e depressione. Per troppo tempo si è pensato che bastasse una pastiglietta al giorno per risolvere tutti i problemi della tiroide. Ora sappiamo che non è così e dobbiamo quindi aggiornare le nostre conoscenze», afferma il professor Domenico Salvatore del Dipartimento di Endocrinologia, Oncologia Molecolare e Clinica dell'Università Federico II di Napoli.
 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Comunicato stampa Intermedia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti