Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dormire per prevenire l'Alzheimer?

di
Pubblicato il: 23-10-2013
Sanihelp.it - I disturbi del sonno possono causare numerose disfunzioni: secondo uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Jama Neurology, la cattiva qualità del sonno potrebbe favorire l’accumulo delle placche di beta-amiloide, la condizione che si riscontra in caso di Alzheimer.

Nello studio in questione sono stati analizzati i dati relativi a circa 70 persone, con età media 76 anni: dall’attento monitoraggio delle loro abitudini di sonno e dalla loro scansione cerebrale è emerso che le persone che dormivano al massimo 5 ore per notte o meno erano quelle con gli accumuli più consistenti di beta-amiloide.

Sarebbe interessante scoprire se la frammentazione del sonno dipende dall’accumulo delle placche di beta-amiloide o se è la carenza di sonno a favorirne l’accumulo.
Quel che è certo, purtroppo, è che nella nostra epoca i disturbi del sonno sono estremamente comuni: di sicuro sarebbe estremamente utile e interessante poter accertare se una migliore igiene del sonno potrebbe aiutare a prevenire l’Alzheimer. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti