Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Le formule antifreddo

Corpo: cure intensive per l'inverno

di
Pubblicato il: 05-11-2013

Secchezza, disidratazione e arrossamenti sono gli effetti visibili dell'inverno sulla pelle. Il rituale serale della doccia diventa un'occasione per restituire alla cute la morbidezza perduta.

Corpo: cure intensive per l'inverno © Photos.com Sanihelp.it - Immaginiamo di tornare a casa alla sera, stanche e infreddolite dopo una giornata impegnativa. Di cosa avremmo più bisogno? Un bagno caldo, o una doccia rigenerante, seguita da una nuvola di profumi avvolgenti e morbide coccole sulla pelle.

Non è solo questione di appagare i sensi e rilassare la mente. La pelle ha davvero bisogno di un surplus di idratazione e nutrimento, nei mesi invernali. I prodotti usati per la detersione serale, e quelli per il trattamento quotidiano, non possono essere lasciati al caso.

Come d’estate è normale puntare su formule leggere e dissetanti, con l’arrivo del freddo le esigenze della cute mutano e la scelta dei cosmetici deve adeguarsi. Sì, dunque, a formulazioni più ricche e corpose, bagnidoccia ipernutrienti, burri e creme dall’effetto balsamo. Non solo profumano la pelle e sono gradevolissimi nell’applicazione, ma contengono un pool di attivi specificatamente studiati per contrastare gli inestetismi causati dalle aggressioni ambientali dell’inverno.

Il freddo infatti provoca un restringimento dei vasi sanguigni, che è causa di disidratazione. Per prevenirla, non solo dobbiamo prestare attenzione agli sbalzi di temperatura ma anche all’umidità. Quando la pelle è umida si raffredda velocemente e si alterano i lipidi cellulari, che perdono di coesione e si spaccano, favorendo la comparsa di arrossamenti e screpolature.

Con la stagione fredda aumenta anche l’inquinamento e sulla pelle si depositano le polveri sottili di idrocarburi che alterano il film idrolipidico superficiale, assottigliandolo e riducendone la funzione protettiva, facendo aumentare la sensibilità cutanea. Il riscaldamento accelera l’evaporazione del film protettivo, peggiorando secchezza e irritazione.Che fare? Dobbiamo prenderci cura della pelle del corpo con sostanze riparatrici e rigeneranti e principi attivi relipidanti e ristrutturanti, in grado di ricreare un buono stato corneo superficiale, reidratando la cute ed evitando l’effetto mela raggrinzita.

I più usati? Burro di karité e olio di Argan. Il primo nutre, ripara e rigenera la pelle, ha un’azione emolliente e riequilibrante, previene arrossamenti e screpolature. L’olio di Argan è ricco di vitamine A, E ed F, acidi grassi essenziali e omega 3 e 6. Ѐ un potente idratante, stimola il rinnovamento cellulare e protegge la pelle dalle aggressioni esterne.

Ma anche latte e yogurt, altamente idratanti e nutrienti, miele e cera d’api sono ingredienti d’elezione della cosmesi anti-freddo.  Per non parlare dei vari oli (di cocco, di girasole, di sesamo, di arancia dolce, d’olio d’oliva di nocciolo di pesca), ricchi di acidi grassi e sostanze dalle proprietà nutrienti, emollienti e ammorbidenti.

Completano le formule attivi come avocado, mandorla, elisir di Monoï  (ricavato dai fiori di tiaré), perle di jojoba e aloe vera: rendono la pelle morbida, liscia e vellutata, prevenendo secchezza e sensazione di pelle che tira.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cartelle stampa prodotti

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti