Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

alimenti

Pericolo snack per cani e gatti

di
Pubblicato il: 05-11-2013

È allarme per snack destinati a cani e gatti provenienti dalla Cina.

Pericolo snack per cani e gatti © Photos.com Sanihelp.it - Moltissimi beni di consumo vengono ormai importati da anni dalla Cina: dagli alimentari ai giocattoli.

La Food and Drug Administration Usa ha lanciato un allarme a chi possiede cani e gatti. Da anni sarebbero in circolazione dei cibi essiccati Made in China che hanno causato la morte di quasi seicento amati quadrupedi

Dal 2007 ad oggi ci sono state 3.600 segnalazioni di cani e di gatti che si sono ammalati, 580 dei quali sono poi morti, dopo aver mangiato cibo essiccato.
«Questa è la più misteriosa e sfuggente epidemia che abbiamo mai incontrato», ha affermato in un comunicato la direttrice del centro di medicina veterinaria della Fda, Bernadette Dunham

L’appello è rivolto a tutti i medici veterinari, affinchè fermino questa epidemia e si informino e si aggiornino sui prodotti in commercio e sappiano consigliare al meglio i proprietari nell’acquisto degli snack.

L’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) ha immediatamente recepito i messaggi provenienti dall’america e, temendo una replica dei decessi anche nel nostro paese, ha immediatamente sollecitato controlli a tappeto sui prodotti destinati agli animali provenienti dalla Cina.

I sintomi legati al consumo degli snack tossici sono vomito, diarrea (spesso con presenza di sangue), apatia, frequente poliuria e polidipsia, diminuzione dell’appetito.

Nel caso in cui, in seguito al consumo, dovesse verificarsi una di queste patologie, smettere immediatamente di somministrare gli snack, e contattare il proprio veterinario di fiducia.
 «Siamo estremamente preoccupati perché con la circolazione globale delle merci gli snack adulterati potrebbero arrivare anche in Italia – commenta il direttore scientifico dell'Enpa, Ilaria Ferri -. Del resto, non sarebbe una novità. Purtroppo il nostro Paese non è nuovo ad episodi del genere.»

Attenzione, quindi, a quello che acquistate. Meglio spendere un pochino di più e preservare la salute dei nostri amici a 4 zampe ed essere sicuri di quello che gli su sta somministrando.
 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Food and Drug Administration ed Ente Nazionale Protezione Animali

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.25 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti