Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Allenamento

Mamme in forma grazie alla gym con il passeggino

di
Pubblicato il: 05-11-2013

Per rispondere alle esigenze delle neo mamme che vogliono allenarsi senza togliere tempo e attenzioni ai propri cuccioli, arriva il programma MammaFit. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Mamme in forma grazie alla gym con il passeggino © MammaFit

Sanihelp.it - Metti un sabato pomeriggio al parco a lezione di ginnastica con la prole al seguito. Riscaldamento, tonificazione e stretching senza mai separarsi dal proprio pargolo, sfruttando il passeggino come elemento di appoggio o, tenendo il bimbo nel marsupio durante l’esecuzione degli esercizi di modo che senta il calore della mamma ed il battito del suo cuore, mentre lei si allena con il sorriso.
 
Questa è la bellissima idea che due giovani donne, Elaine Barbosa e Monica Taranto, innamorate dello sport ed insegnanti di fitness per professione, hanno concepito e sviluppato nel programma che prende il nome di MammaFit. Per saperne di più le abbiamo incontrate. Di seguito le risposte alle nostre domande.
 
Ciao ragazze, ci spiegate meglio come è nato e in che cosa consiste il programma MammaFit?
«Questo programma di allenamento è nato innanzitutto da una nostra esigenza personale. Dopo aver partorito, le priorità cambiano e la giornata è dedicata praticamente 24 ore su 24 al nuovo arrivato. Abbiamo dunque cercato un modo per riuscire a praticare attività fisica senza doverci dividere dal nostro bebè. Ci siamo informate e abbiamo scoperto l’esistenza negli USA e in Inghilterra di programmi di fitness con il passeggino al seguito. Da qui l’idea di sviluppare un format ad hoc coinvolgendo anche un’ostetrica, un osteopata e un esperto di yoga in modo da curare ogni dettaglio della remise en forme delle neo mamme. Il corpo della donna dopo il parto subisce infatti dei cambiamenti, pensiamo in particolare al pavimento pelvico ed agli addominali. Non tutti gli esercizi classici possono essere proposti, ad esempio i crunch tradizionali possono creare problemi, come anche la corsa che fino a sei mesi dopo il parto dovrebbe essere evitata.
Il programma consiste in una serie di esercizi di allungamento e tonificazione, che coinvolgono tutti i distretti muscolari e vengono eseguiti appunto con l'ausilio della carrozzina, del passeggino o del marsupio, che diventano parte integrante della lezione. Generalmente il passeggino viene utilizzato a partire dalla sesta settimana fino ai tre anni. Per il marsupio è necessario che passino invece almeno 12 settimane, poiché il peso del bimbo va a gravare sulla colonna e dunque è necessario che la neo mamma sia già in buona forma. In ogni caso il marsupio viene usato solo per i primi 20 minuti di lezione, poi i bimbi vengono messi a terra, su un tappeto grande al centro di un cerchio formato dalle mamme, di modo che possano essere tenuti sotto controllo e giocare tra loro».
 
Come si svolge una lezione?
«Si comincia sempre con qualche esercizio classico di riscaldamento (circondunzioni delle spalle, step tach ecc.) per preparare il corpo al lavoro più impegnativo che seguirà. Si prosegue dunque con la sessione di tonificazione durante la quale si utilizzano elastici tubolari per far lavorare le braccia e si eseguono squat e affondi per gli arti inferiori utilizzando il passeggino come appoggio. Gli esercizi vanno effettuati seguendo un certo ritmo di modo che il bambino venga costantemente cullato. Una particolare attenzione è riservata agli esercizi per il recupero progressivo della muscolatura addominale e pelvica. La sessione di training si conclude con alcuni esercizi di stretching che interessano tutta la muscolatura ed aiutano a rilassare la schiena che è messa a dura prova durante la vita di tutti i giorni».
 

Qual è l’obbiettivo?
«Il programma di allenamento MammaFit è sicuramente un buon modo per migliorare le condizioni generali di salute della mamma, ma non solo.É molto di più, è un momento di aggregazione e condivisione davvero importante. Noi diciamo sempre che MammaFit possiede due anime: quella sportiva e quella sociale. Da una parte la donna che fa attività fisica si sente meglio perché si prende cura di sé, il movimento aiuta il corpo a produrre endorfine. Psicologicamente tutto questo la aiuta ad affrontare il cambiamento (un cambiamento positivo ovviamente, ma che comporta tante novità che richiedono il massimo impegno). Le ragazze che partecipano ai corsi molto spesso diventano amiche e si possono confrontare sulle problematiche che questa nuova avventura porta con sé».
 
Chi può partecipare ai corsi?
«Si può accedere ai corsi dopo che sono trascorse sei settimane dal parto. Non c’è limite d’età poi, la mamma e il bambino possono proseguire questo percorso fino a quando lo desiderano».
 
Come possono le nostre lettrici individuare parchi o palestre affiliate al programma?
«Sul sito di MammaFit, nella sezione corsi trovate una cartina con indicate tutte le strutture e i parchi coinvolti (il link: http://www.mammaf.it/corsi.html)»
 
Quanto costano le lezioni?
«Per iscriversi al programma è necessario pagare una quota associativa di 40 euro all’anno; il corso, che prevede due lezioni a settimana, costa dai 35 ai 50 euro al mese a seconda della struttura e dalla tipologia di abbonamento prescelto».


 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
MammaFit

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti