Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dieta

Jessica Simpson e il peso post-gravidanza

di
Pubblicato il: 05-11-2013

Dopo la seconda gravidanza, conclusa a giugno 2013, la star americana vuole riacquistare la silhouette perduta. E sceglie il programma Weight Watchers.

Jessica Simpson e il peso post-gravidanza © Web

Contenuti correlati

Sanihelp.it - A maggio 2012 la cantante e attrice Jessica Simpson ha dato alla luce la figlia Maxwell, che le ha lasciato, per così dire, in dote, 30 chili in più. Subito la giovane star era diventata testimonial dei Weight Watchers, il noto programma dietetico che ha ormai quasi mezzo secolo e che si basa su un assortimento bilanciato e variato degli alimenti, sull’attività fisica e in particolare su gruppi di incontro periodico di supporto, autoaiuto e motivazionali.
 
Ma a poche settimane dalla decisione e dall'avvio della dieta, la Simpson era rimasta nuovamente incinta: il figlio Ace è nato a giugno di quest’anno. «Sono semplicemente una di quelle donne che in gravidanza prendono tanto peso. Ho un seno grande, ho le curve, e semplicemente acquisto peso, non ci posso fare niente » ha dichiarato recentemente la Simpson in una intervista a Us Weekly. «Non capirò mai perché le persone rendono la vita difficile alle donne incinta: stiamo donando la vita, penso che abbiamo ogni scusa per mangiare una ciambella!».Certo, però, 30 chili in più non sono certo pochi ed ecco che ora la Simpson è decisa a ricominciare il programma dietetico, sempre con la compagnia Weight Watchers, che proprio con la nuova collaborazione con lei lancia anche una rivista digitale dedicata proprio alle donne che vogliono tornare in forma dopo il parto.
 
Una scelta, quella della Simpson, sicuramente anche commerciale (si mormora che abbia ottenuta un contratto da 8 milioni di dollari), ma l’efficacia del sistema Weight Watchers, è emersa anche da uno studio condotto da ricercatori della Britain’s Birmingham University e i cui risultati sono stati pubblicati nel 2011 sulla rivista scientifica Lancet.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti