Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Melanoma: i ricercatori puntano a combinare le terapie

di
Pubblicato il: 07-11-2013
Sanihelp.it - È il terzo tumore più frequente al di sotto dei cinquant’anni, con 10.500 nuovi casi stimati in Italia nel 2013. Il melanoma, un tumore della pelle particolarmente aggressivo e in costante crescita in entrambi i sessi, sta facendo registrare negli ultimi decenni un incremento della mortalità fra gli uomini. Si arriva tardi alla diagnosi, quando la malattia è in stadio già avanzato.
 
Secondo i ricercatori occorre puntare sulla combinazione delle terapie e gli studiosi italiani stanno seguendo questa direzione. Il dottor Paolo Ascierto dell’Istituto Pascale di Napoli, per la prima volta è co-organizzatore del più importante Congresso mondiale sull’immunoterapia contro il cancro (Society for Immunotherapy of Cancer), che si apre oggi a Washington fino al 10 novembre con la partecipazione di oltre 1000 specialisti.
 
Il dottor Ascierto spiega: «L’Italia è un punto di riferimento negli studi sull’immunoterapia, che agisce potenziando le difese immunitarie dell’organismo del paziente per poter meglio vincere il tumore. Il melanoma, per le sue caratteristiche biologiche, è il candidato ideale per l’applicazione di questo approccio, che cambia i criteri di valutazione della risposta al trattamento. Abbiamo dimostrato che, associando un innovativo anticorpo monoclonale, ipilimumab, con la radioterapia tradizionale, è possibile migliorare in maniera significativa l’efficacia del farmaco. Infatti, oltre il 50% dei pazienti, che aveva in precedenza fatto registrare una progressione del tumore, dopo la sequenza di combinazione costituita da ipilimumb e radioterapia, ha evidenziato una riduzione della malattia». 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Comunicato stampa Intermedia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti