Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'importanza di un moderato esercizio fisico in gravidanza

di
Pubblicato il: 11-11-2013
Sanihelp.it - Uno studio presentato al meeting annuale della Society for Neuroscience a San Diego ha ribadito come i bambini rispondano agli stimoli già in utero: nello specifico lo studio ha evidenziato come una moderata attività fisica in gravidanza determini una maggiore efficienza cerebrale del nascituro.

Lo studio ribadisce quindi come la gravidanza non comporti alcuna limitazione per la donna che può continuare a svolgere qualunque mansione con le dovute cautele ed attenzioni, naturalmente.
Nello specifico nello studio sono state coinvolte 10 donne in gravidanza che in maniera casuale sono state invitate a svolgere un regolare e moderato esercizio fisico oppure sono non hanno svolto alcuna attività fisica particolare.
Le donne che hanno svolto esercizio fisico hanno svolto esercizio cardiovascolare per 20 minuti 3 volte a settimana ovvero hanno praticato attività come camminare, fare jogging, pedalare o nuotare attività fatte in maniera tale da lasciarle leggermente a corto di fiato; le donne del gruppo di controllo non hanno svolto più di 12 minuti di esercizio fisico settimanale.

I bambini nati da tutte queste donne sono stati monitorati subito dopo la nascita e i figli delle donne fisicamente attive hanno rivelato una maggiore facilità e prontezza cerebrale nel riconoscere suoni, un indizio che una vita attiva in gravidanza non può che giovare alla salute del nascituro. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti