Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tutta la verità sul vaccino

di
Pubblicato il: 20-10-2004

Funziona davvero questo discusso vaccino antinfluenzale? È la domanda che si fanno gli italiani in questo periodo. Noi l'abbiamo girata a un esperto: ecco la risposta.

Sanihelp.it - In questo periodo si fa un gran parlare di vaccino antinfluenzale, e noi abbiamo cercato di spiegarvi cos’è e di informarvi sulle categorie a rischio e sulle modalità di somministrazione.
Restano però i dubbi più comuni, in un certo senso i più importanti.

Funziona davvero questo vaccino? E soprattutto, quanto conviene farlo?
Immaginando di dar risposta al pensiero di tutti, abbiamo fatto queste domande a Alessandro Zanetti, professore ordinario di Igiene e direttore dell'Istituto di Virologia dell'Università degli Studi di Milano, che ci spiega:

«Il vaccino funziona davvero, su questo non c’è dubbio, e con una percentuale di successo elevata. Ma attenzione: il suo scopo, oltre che di bloccare l’influenza, è quello di evitarne le complicanze. Sono proprio queste a rappresentare un pericolo reale, anche di morte, per le categorie a rischio».

E le categorie a rischio rispondono bene a questa campagna di prevenzione?

«Qui bisogna fare una distinzione», risponde Zanetti. «Gli anziani sopra i 65 anni sembrano aver ormai accettato questa misura preventiva. I tassi di copertura sono buoni: al di là delle variabili regionali si avvicinano all’obiettivo previsto del 75%».
Il discorso invece cambia quando si parla dei bambini affetti da patologie a rischio, vaccinati solo in minima parte.

Perché questa differenza? «Probabilmente la vaccinazione antinfluenzale è percepita ancora come una necessità prettamente legata agli anziani. Potrebbe quindi essere soprattutto un problema di disinformazione dei genitori, e su questo bisogna lavorare ancora».

Per chi non fa parte delle categorie a rischio, è utile la vaccinazione?

«Quando si parla di protezione da una malattia la convenienza c’è sempre, e per questo il vaccino è consigliato a tutti. Tuttavia la richiesta di vaccino al di fuori delle fasce a rischio è piuttosto bassa da sempre, forse anche perché la somministrazione in questo caso non è gratuita. Naturalmente la campagna del Sistema Sanitario Nazionale si concentra sulle categorie che rappresentano un maggior rischio e un maggior costo sociale, ma chiunque può fare la vaccinazione con sicurezza».

Per tutelarsi dall’influenza, insomma, non c’è bisogno di essere a rischio: basta comprare il vaccino in farmacia con la ricetta del proprio medico curante e farselo iniettare. La spesa si aggira intorno ai 9 euro, a voi la scelta.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti