Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Caffè di pomeriggio e sonno disturbato

di
Pubblicato il: 18-11-2013
Sanihelp.it - Secondo un piccolo studio pubblicato sulla rivista Journal of Clinical Sleep Medicine bere caffè di pomeriggio può disturbare il sonno notturno, gli effetti negativi si ripercuotono anche se il caffè è assunto fino a 6 ore prima di andare a dormire.

Nello studio in questione sono state coinvolte 12 persone sane, tutte in buona salute e nessuno con problemi di insonnia notturna.
I volontari per 4 giorni hanno assunto 3 pillole, una 6 ore prima di andare a dormire, una 3 ore prima e una subito prima di mettersi a letto.
Le pillole potevano essere placebo o contenere 400 mg di caffeina, ovvero l’equivalente di 3 tazzine di caffè.
Anche se la pillola di caffeina è stata assunta 6 ore prima di andare a dormire i volontari hanno evidenziato almeno un’ora di riduzione del loro sonno notturno.

Secondo gli autori della ricerca, quindi, chi vuole godere di una notte di sonno tranquillo e affatto frammentato non dovrebbe assumere caffè dopo le 17 del pomeriggio.
Il momento migliore per godere del caffè resta il mattino, quando la caffeina può fornire quel pizzico di carica in più per meglio affrontare la giornata senza influenzare in alcun modo il riposo notturno. 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti