Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

La regolarità degli orari: un'arma contro l'obesità

di
Pubblicato il: 21-11-2013
Sanihelp.it - Numerosi studi scientifici hanno evidenziato che chi dorme troppo poco è più a rischio di chi dorme regolarmente di diventare obeso.
Ora uno studio condotto presso la Brigham Young University ha sottolineato come un peso corporeo ottimale si correla non solo con un giusto numero di ore di sonno per notte, ma anche con la regolarità degli orari di quando si va a letto e di quando ci si sveglia.

Secondo questo studio dormire meno di 6,5 ore per notte o più di 8,5 ore per notte determina un incremento del grasso corporeo: ad essere più magre sono le persone che dormono all'incirca 8 per notte e che vanno a dormire e si svegliano, quasi sempre alla stessa ora.
Il peso corporeo migliore, inoltre, appartiene alle persone che dormono per 8 ore in maniera regolare che hanno cioè una buona igiene del sonno.

Le persone che hanno evidenziato un sonno irregolare e frammentato e che non si svegliano e si addormentano sempre alla stessa ora, ma i cui orari sballano da un giorno all'altro di almeno 90 minuti, sono quelli con la maggiore quantità di grasso corporeo.
Per questo motivo bisognerebbe andare a dormire sempre alla stessa ora, in una stanza buia, tranquilla, ad una temperatura non superiore ai 20° e svegliarsi dopo 8 ore di sonno. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti