Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Svelato il segreto dei medium

di
Pubblicato il: 26-10-2004

Le visioni di aloni colorati intorno alle persone, spesso dichiarate da supposti medium, potrebbero essere frutto della sinestesia, un disturbo che colpisce il cervello

Sanihelp.it - Tutti i medium o sedicenti tali sono avvisati: secondo una recente ricerca, quando qualcuno vede aure colorate intorno a una persona o mentre ascolta una data parola, non manifesta poteri paranormali, ma semplicemente un disturbo cerebrale.


Nella ricerca uno studioso inglese descrive il caso di una donna che vede dei colori intorno a persone conosciute o quando ne sente il nome: forse la donna soffre di sinestesia, un fenomeno per cui i sensi si confondono tra loro e a una persona può capitare di vedere parole e colori o di sentire un odore in risposta ad un suono.

Il dottor Jamie Ward, dello University College di Londra, ipotizza che la paziente soffra di una forma di sinestesia collegata alla sfera emotiva, che la porta a vedere colori in risposta a un sentimento suscitato da una persona o da una parola.

«Questi colori non riflettono energie nascoste emanate da altre persone, ma sono soltanto un prodotto dell’attività cerebrale della paziente», ha dichiarato Ward.
Gli scienziati ritengono che la sinestesia, una condizione apparentemente di origine familiare, potrebbe derivare dall’incrocio di impulsi elettrici tra i vari centri cerebrali.

GW, come è stata soprannominata la paziente, è stata sottoposta durante lo studio a una serie di test per stabilire che cosa scatenasse la sua percezione di aure colorate.

La donna ha descritto i colori percepiti vedendo persone che conosce o sentendone pronunciare il nome: ognuna suscitava colori diversi che era impossibile reprimere. James ad esempio evocava il rosa, Hannah il blu, mentre i nomi sconosciuti non generavano nessuna reazione.

In un altro esperimento è stata valutata la risposta emotiva di GW a 108 parole. La paziente era significativamente più incline a vedere colori in risposta a parole con una valenza emotiva, sia positiva sia negativa.
In generale, le parole che esprimevano sentimenti positivi evocavano il rosa, l’arancione, il giallo e il verde, mentre le parole con una connotazione negativa evocavano il marrone, il grigio o i toni del nero.

Anche se la donna non ritiene di avere poteri particolari e non ha alcun interesse per l’occulto, lo studio dimostra come molti di quanti dichiarano di possedere questo tipo di poteri potrebbero essere ciarlatani oppure persone nate con il dono della sinestesia.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti