Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Psicologia oggi

Un colloquio con lo psicologo su Skype?

di
Pubblicato il: 03-12-2013

L'esperienza di uno specialista che utilizza Skype come supporto al suo lavoro dando così spazio a persone che per motivi di tempo e distanza non posso prendere un appuntamento di persona.

Un colloquio con lo psicologo su Skype? © Photos.com Sanihelp.it - Le innovazioni tecnologiche hanno cambiato il nostro modo di vivere, di lavorare di comunicare e di relazionarci con gli altri. Ne facciamo esperienza quotidiana in moli ambiti. Prendersi cura della propria salute e del proprio benessere passa spesso anche da un incontro con uno specialista. I tempi di vita odierna, i ritmi, la sempre crescente richiesta di mobilità sul mondo del lavoro però non sempre rendono queste relazioni semplici. La tecnologia può dunque essere di aiuto?

Per Ivan Ferrero, psicologo psicoterapeuta trentottenne originario di Torino, la risposta è sì e la sua storia lo conferma. Lo studio della mente umana e la tecnologia sono le sue grandi passioni. Dopo la laurea in Psicologia all’Università degli Studi di Torino, la sua carriera professionale inizia nel 2000 in un piccolo studio di Torino, dove accoglie i primi clienti e inizia con loro importanti percorsi di consapevolezza di sé e in seguito di terapie. Gli utenti che si rivolgono a lui vivono principalmente nella stessa zona della città. Nel 2007 il dottor Ferrero si trasferisce a Milano, dove apre il suo studio. Pian piano i pazienti aumentano e sono diversi quelli che raggiungono Milano, anche da molto lontano, per avere il suo aiuto. A questo punto Ivan prova a mettere insieme le sue passioni: si avvicina a Skype, lo studia, lo prova e si convince che sarebbe stato un importante compagno a supporto del suo lavoro.«Grazie a Skype sono riuscito a mantenere vivo il dialogo con quelle persone che, per esigenze lavorative o personali, si sono dovute allontanare da Milano. Quando ho proposto loro di continuare le nostre conversazioni attraverso le videochiamate Skype ho sempre riscontrato grande apprezzamento. L’entusiasmo per questa nuova forma di appuntamenti  non è tipico solo dei giovani, notoriamente più avvezzi alla tecnologia, ma la stessa accoglienza l’ho constatata da parte di persone diverse, come  ad esempio alcuni manager sempre in giro per lavoro con i quali posso continuare il percorso iniziato tempo fa», spiega Ivan Ferrero.
 
A tre anni dall’introduzione di questa nuova forma di dialogo, il 40% dei pazienti di Ivan utilizza Skype, lo strumento non ha però sostituito completamente le sedute fisiche: «Utilizzare le videochiamate è molto comodo perché permette di eliminare qualsiasi spostamento e si possono tenere da qualunque parte del mondo ci si trovi. Ma i primi colloqui si tengono sempre nel mio studio, per valutare insieme al paziente la problematica e stabilire con lui quale sia il percorso migliore».
 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Comunicato stampa Skype

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti