Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

I ritmi circadiani, lo stomaco e l'intake calorico

di
Pubblicato il: 06-12-2013
Sanihelp.it - Gli studi scientifici che evidenziano come uno sconvolgimento dei ritmi circadiani, ovvero di come si alternano il giorno e la notte, influenzano le abitudini alimentari sono ormai numerosissimi.

Ora uno studio condotto presso l'università di Adelaide, condotta su un modello animale e da replicare sull'uomo, ha evidenziato che anche l'innervazione dello stomaco,  che comunica al cervello il senso di sazietà o di fame potrebbe essere notevolmente influenzato dai ritmi circadiani.
Secondo questo studio l'innervazione dello stomaco, responsabile della distensione gastrica quando si mangia, funziona a timer, ovvero ci sono orari durante i quali tale sistema di innervazione è più propenso ad allungarsi (per esempio a pranzo) e altri orari in cui lo è meno.

Se però il soggetto ha degli orari molto sballati anche l'innervazione dello stomaco ne risente e consente di introdurre molto più cibo del dovuto in orari dove altrimenti darebbe prima il segnale di sazietà.
Ecco perchè i turnisti, probabilmente, hanno spesso problemi del sonno, ma anche di alimentazione scorretta.
Per rimanere in forma, quindi, la regolarità degli orari sembra svolgere, sempre più un ruolo chiave. 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti