Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Trekking d'inverno: c'è anche lo smartphone che ti guida

di
Pubblicato il: 10-12-2013

Durante l'inverno sono molti gli appassionati di trekking e sci alpinismo che si spingono sulle cime innevate per godere delle bellezze che la natura offre. Ecco allora i consigli di Sanihelp.it per affrontare le escursioni in tutta sicurezza.

Trekking d'inverno: c'è anche lo smartphone che ti guida © Photos.com Sanihelp.it - Non solo sci. La montagna d’inverno offre un’ampia gamma di attività sportive in grado di accontentare davvero tutti. Oltre ai grandi classici (la discesa, lo snowboard e lo sci di fondo) a raccogliere sempre più adesioni sono le attività di walking in montagna, con le ciaspole e/o con gli scarponi: lunghe escursioni in mezzo alla neve che permettono di stare a contatto con la natura e far fatica senza dover per forza scivolare su una tavola o essere dei campioni di sci alpino.

«Anche se queste attività all'aperto possono sembrare più semplici rispetto ad una discesa a tutta velocità su una pista nera, non bisogna però sottovalutarne rischi e aspetti tecnici che se vengono affrontati con consapevolezza permettono di divertirsi senza pericoli» affermano gli esperti. Ecco allora 5 preziosi consigli per affrontare la montagna in tutta sicurezza.

- Indossate sempre un abbigliamento adeguato al tipo di escursione o attività: vestiti tecnici, scarponi da trekking adatti, pile più caldi, mentre nello zaino ci devono sempre essere una giacca anti-pioggia, un maglione di lana ed un paio di calze di ricambio. A proposito di calze esse devono essere traspiranti e, allo stesso tempo, permettere di tenere bene al caldo le estremità, soprattutto d'inverno.

- Assicuratevi che le condizioni meteo siano buone. Chiedete consigli e informazioni ai gestori degli hotel e dei rifugi, che sapranno sicuramente aiutarvi.

- Cercate di partire ad un orario consono, adatto anche alla distanza che dovrete percorrere (nè troppo presto per il freddo nè troppo tardi per la luce): cercate infatti di rientrare prima del tramonto del sole, così da sfruttare le ore di luce utili anche per eventuali imprevisti sulla via del ritorno.

- Pianificate prima il vostro itinerario. Studiate il percorso, valutate la lunghezza, il dislivello e il grado di difficoltà, così da non trovarvi in situazioni difficili per la vostra esperienza.

- Portate nel vostro zaino l'energia giusta per ricaricarvi in caso di escursioni più lunghe. Se l'escursione sarà di diverse ore calcolate la pausa per uno spuntino corretto. Evitate affettati troppo salati e merendine troppo dolci. Riguardo al bere: non pensate solo all'acqua (che comunque ci deve sempre essere), ma anche a sali minerali e a barrette enegetiche in grado di ripirstinare le scorte e permettere di proseguire senza rallentamenti cali di forma dritti fino alla meta.

Per supportare gli amanti della montagna durante le escursioni un aiuto arriva anche dalla tecnologia: proprio in questi giorni Quechua ha infatti presentato il primo smartphone «mountainproof». Si tratta di Quechua Phone 5", un telefono con una autonomia di ben 22 ore, resistente agli urti, dotato di applicazioni dedicate agli appassionati di trekking, barometro, altimetro e GPS e progettato in collaborazione con l’Institut Farcais de Recherche en Medicine de Montagne. Per maggiori informazioni: www.quechuaphone.com


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Quechua

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti