Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Otto domande

Felicità: come iniziare al meglio la giornata

di
Pubblicato il: 07-01-2014

Le prime ore del mattino sono quelle più importanti: inaugurano una nuova giornata, un'occasione preziosa da vivere al meglio. I buoni propositi per provarci.

Felicità: come iniziare al meglio la giornata © Photos.com Sanihelp.it - Ogni giorno che la vita ci offre è un regalo unico e irripetibile, per viverlo al meglio la dottoressa Lucia Giovannini, life coach, suggerisce di prendersi qualche minuto e porsi qualche domanda per fare il punto con se stessi e contribuire così alla propria felicità.

1. Qual è la cosa più importante che posso fare per stare bene?
Tu sei la persona più importante della tua vita e se non sei tu per primo a prenderti cura di te stesso, chi lo farà per te? Ogni nuovo giorno è una nuova opportunità per cambiare vita, per andare nella direzione in cui vuoi tu. Sogna in grande e preoccupati di meno. Ricordati che la vita non ti chiede mai di sopportare qualcosa oltre le tue capacità. Fai un piccolo passo alla volta e scalerai grandi montagne. Cosa ti fa stare bene? Fallo più che puoi!

2. Come posso dimostrare il mio amore a coloro che amo?
L’amore non si dimostra solo a parole, ma soprattutto con i fatti. Non dare per scontato il tuo amore, anche se magari sei sposato o convivi da tanti anni. Fai un gesto gentile nei confronti del tuo partner, prova a sorprenderlo. Chiama un amico che non senti da tanto tempo, scrivi un biglietto per far sapere quanto stimi una persona e quanto sia importante per te. Non serve essere stravagante o fare le cose in grande stile. Un piccolo gesto può illuminare il volto di una persona e renderla felice. E fare felice anche te.

3. Come posso motivare me stesso e gli altri?
Mantenere la motivazione lungo la strada verso i nostri sogni è un impegno quotidiano che richiede costanza. Scoprire cosa ci fa battere il cuore e per cosa brucia il nostro amore significa trovare una fonte inesauribile di energia da applicare alla nostra vita. Significa riuscire a essere eternamente innamorati e scoprire la chiave dell’automotivazione. A volte può capitare di sentirci meno motivati del solito, magari perchè i risultati che cerchiamo tardano ad arrivare o non vediamo subito il premio per i nostri sforzi. Non demordere, è proprio in questi momenti che devi tener duro. Invita le persone intorno a te a fare altrettanto, incoraggiale.

4. Quale  differenza voglio fare nella vita degli altri?
Se vuoi essere veramente felice, fai felici gli altri e lascia nel mondo un posto migliore di quello che hai trovato. Sapere che tu, con il tuo essere perfettamente imperfetto, fai la differenza nella vita di qualcun altro non ha prezzo. Siamo tutti parte di un grande sistema, ognuno di noi fa comunque la differenza nella società, anche se non ce ne rendiamo conto. La maniera in cui pensiamo, agiamo, parliamo fa la differenza nella vita delle persone attorno a noi. Allora la domanda da farsi è: che tipo di differenza voglio fare? Che tipo di eredità voglio lasciare nel mondo? Siamo qui sulla Terra per contribuire. Non siamo qui solo per consumare delle risorse, mangiare, respirare, occupare spazio. Siamo qui per fare la differenza attraverso la nostra vita. Quando ci diamo il permesso di apprezzare il fatto che siamo vivi e iniziamo a scorgere la bellezza che ci circonda, è naturale sentire nascere dentro la voglia di ridare indietro, di dire grazie in qualche modo alla vita (o a Dio o all’Universo). E ognuno di noi è chiamato a fare questo passo, non solo i grandi personaggi della storia.5. Come posso rimanere fedele a me stesso oggi?
Tutti noi abbiamo il nostro personale cammino da percorrere, quello più giusto per noi. Seguilo, rimanendo sempre fedele a te stesso e troverai la pace. Quando non scendiamo a compromessi (ovvero ci adattiamo per piacere agli altri o fingiamo di essere quello che non siamo) non ci sono conflitti interiori. Quando c’è la pace dentro di noi, ecco che c’è pace anche intorno a noi. Non sempre sarà facile, ma di sicuro non c’è prezzo che tenga per la libertà di essere se stessi.

6. Cosa mi sta dicendo la mia voce interiore riguardo il mio cammino?
Ascoltare  i consigli degli altri può essere di aiuto, ma non bisogna soffocare la propria voce interiore. A volte è necessario andare contro i pareri degli altri, sperimentare in prima persona, prendere decisioni da soli per proseguire nel nostro cammino di crescita personale. Ogni tanto fermati e chiedi alla tua vocina interiore che sempre ti guida, se sei sulla strada giusta. La voce del cuore conosce sempre tutte le risposte.

7. Cosa apprezzo della mia vita in questo momento?
La gratitudine è un muscolo e come tale deve essere allenato tutti i giorni. L’Universo ci circonda di abbondanza, in termini di amore, gioia, armonia, grazia, ma molto spesso siamo noi che non ce ne accorgiamo, alla ricerca di qualcosa che non abbiamo e che vorremmo. Ogni giorno ringrazia almeno due persone che ti hanno aiutato in qualcosa e senti come il tuo cuore sia in festa.

8. Cosa vuoi ricordare di oggi?
Fai qualcosa che valga la pena ricordare. Prova qualcosa di nuovo, manifesta il tuo amore, celebra la tua verità e vivi le tue differenze. Condividi il tuo entusiasmo, apprezza i doni che ti sono offerti. Fai qualcosa che renda irripetibile questa giornata.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Comunicato stampa Lucia Giovannini

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti