Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sugo di pomodoro contro disturbi cardiovascolari e tumori

di
Pubblicato il: 10-01-2014
Sanihelp.it - La salsa di pomodoro, condimento che caratterizza molti piatti tipicamente mediterranei, possiede un'alta concentrazione di polifenoli che permette di associare questo alimento a una significativa riduzione di eventi cardiovascolari.

Una conclusione questa, a cui sono giunti un gruppo di ricercatori dell’Università di Barcellona guidato dalla dottoressa Lamuela, membro del Centro di Investigazione Biomedica in Fisiopatologia dell'obesità e in Nutrizione (CIBERobn), un consorzio pubblico composto da venticinque gruppi di ricerca, nato nel 2006 con l’obiettivo di promuovere una migliore conoscenza dei meccanismi che contribuiscono allo sviluppo dell’obesità, al fine di ridurne l'incidenza.

I polifenoli sono molecole antiossidanti naturali di origine vegetale: la capacità dei polifenoli di contrastare i radicali liberi, permette loro di esercitare un’azione protettiva sulla cellula, ritardando o interrompendo i processi di ossidazione.

Infatti, se da un lato l’ossigeno è essenziale per la sopravvivenza delle cellule, dall’altra può dar vita a sottoprodotti nocivi quali i radicali liberi, gli scarti delle reazioni metaboliche cellulari considerati responsabili dell’invecchiamento e di gran parte delle malattie degenerative (tra cui anche alcuni tipi di tumore).

I ricercatori hanno quindi analizzato i principali ingredienti del sugo di pomodoro mediterraneo (pomodoro, cipolla, olio, farina di mais e talvolta aglio) commercializzato da marchi nazionali ed internazionali. I risultati, pubblicati sulla rivista Food Chemistry, hanno permesso di identificare all’interno dei campioni considerati, una quarantina di polifenoli.

«I campioni di sugo contenenti olio extra vergine di oliva hanno migliori proprietà antiossidanti dal momento che sono ricchi di fenoli – spiega la dottoressa Lamuela – Le differenze riscontrate tra i diversi campioni sono quindi dovute all’utilizzo di particolari ingredienti e alle relative quantità utilizzate».

La ricerca ha inoltre permesso di rintracciare la presenza di altri composti benefici per la salute, come ad esempio i carotenoidi, pigmenti di origine vegetale che favoriscono la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, della cataratta e della fotosensibilità cutanea.

«Gli effetti benefici del sugo di pomodoro sulla salute umana sono nettamente superiori a quelli ottenuti dal consumo separato di ogni ingrediente – conclude la dottoressa Lamuela – In primo luogo, vi è un effetto sinergico tra gli ingredienti che si traduce in un maggior numero di polifenoli totali. In secondo luogo, il sugo contiene più polifenoli del solo pomodoro perché anche aglio, olio e cipolla ne contengono una significativa quantità».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Food Chemistry, Universitat de Barcelona (UB)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti