Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sport e idratazione

di
Pubblicato il: 05-11-2004

L'acqua è un elemento fondamentale del nostro organismo. Perché i vari organi funzionino regolarmente, dev'esserci un giusto apporto di acqua nell'organismo. Per lo sportivo bere la giusta quantità è ancora più importante.

Sanihelp.it - L'acqua è una semplice struttura chimica composta di due atomi di idrogeno e uno di ossigeno, senza la quale però nessuna forma di vita evoluta sarebbe possibile. Il nostro corpo è formato per due terzi da questo elemento e senza di esso potremmo sopravvivere solo per pochi giorni.

Fisiologia dell'acqua
Per il suo insostituibile ruolo, l'acqua va quindi considerato uno dei nutrienti di base per l'uomo. Tra le sue principali funzioni fisiologiche, essa mantiene la salute e l'integrità delle cellule portando ossigeno e nutrimenti, rende fluido il sangue, elimina le tossine, regola la temperatura corporea attraverso il sudore, dà la giusta umidificazione alle mucose (naso, bocca e polmoni), aiuta la digestione, protegge e lubrifica le articolazioni. Anche se non ce ne accorgiamo ogni giorno il nostro organismo perde una notevole quantità di liquidi attraverso la respirazione, la traspirazione della pelle e le funzioni corporali. Per compensare queste fuoriuscite, la quantità di acqua da introdurre può variare sensibilmente in base al metabolismo individuale, al clima, alla dieta e all'attività fisica.

Bilancio idrico
Per uno sportivo che si allena o per una persona sottoposta a un'intensa attività lavorativa sotto il sole servono almeno 2 litri e mezzo di acqua giornalieri. Per sapere quanto dovremmo bere, c'è chi suggerisce di applicare la regola empirica di commisurare i millilitri di acqua alle calorie della dieta. Ad esempio, se il fabbisogno calorico è di 2400 calorie occorrerebbe introdurne 2400, cioè 2,4 litri. In condizioni di vita normali, comunque, almeno un litro e mezzo è consigliabile. 

Il sintomo della sete: nell’uomo non è un indicatore preciso sullo stato di idratazione dell’organismo; gli esseri umani hanno una scarsa sensazione di sete se confrontati con altri animali (pensate al detto «se avete sete è già troppo tardi»)


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti