Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cervello

Ancora riabilitazione per Bruno Arena

di
Pubblicato il: 14-01-2014

È passato quasi un anno dall'emorragia cerebrale che ha colpito uno dei Fichi d'India. Da mesi è ricoverato in un centro di riabilitazione.

Ancora riabilitazione per Bruno Arena © Web Sanihelp.it - Era la sera del 17 gennaio 2013 quando Bruno Arena, il comico che insieme a Max Cavallari costituisce il celebre duo dei Fichi D’India, accusò un malore al termine di un suo sketch per la registrazione di una puntata di Zelig. Subito trasportato al San Raffaele di Milano, risultò colpito da un’emorragia cerebrale che richiese un intervento chirurgico immediato.
 
Restò in ospedale per quasi un mese, fino all’11 febbraio, per poi essere trasferito in un centro specializzato per la riabilitazione, dove si trova tutt’ora, a distanza di quasi un anno da quel triste evento. Per lui lenti ma positivi segnali di miglioramento.A raccontarne i progressi è proprio il collega e amico Max, che così ha dichiarato nei giorni scorsi al quotidiano Libero: «Sta migliorando. Ride alle mie battute su sua suocera, si fa capire a gesti, mi dà il cinque e, nel periodo di Natale, ha iniziato anche a pronunciare qualche sillaba. Piano piano si sta riprendendo e ogni giorno che passa fa un piccolo passo in avanti». Arena infatti ancora non parla, oltre ad essere paralizzato nella parte destra del corpo, conseguenza dell'ictus emorragico.
 
Oltre all’imminenza del triste anniversario, il 12 gennaio Bruno ne ha invece festeggiato un più lieto, spegnendo 57 candeline. In vista dell’ occasione, l’amico ha scritto sulla comune pagina ufficiale di Facebook una tenera e lunga lettera: «I fichi sono come i gatti cadono sempre ma si rialzano …
io continuo ma ti aspetto … perché ho bisogno del tuo tifo, del tuo giudizio, delle tue attenzioni, dei tuoi sorrisi, dei tuoi 5…dei tuoi no e dei tuoi sì ...io e te saremo sempre una cosa sola!».
 
Parole piene anche di speranza: «Sono convinto che ce la farai … è troppo il calore, l'amore, il karma, le preghiere … Prego solo Dio che ti possa ridare la voce … ce ne andiamo in barca al mare lontano e gridiamo come dei pazzi ... poi prendiamo il numero 17 e lo affoghiamo … buon compleanno per il 12 discreto amico muto …» Preghiere e auguri ai quali si è unito in massa un vero esercito di sostenitori e ai quali ci uniamo anche noi.
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
1.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti