Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Capelli: sì allo stile anni '90 delle più famose top model

di
Pubblicato il: 15-01-2014
Sanihelp.it - David Mallett, noto parrucchiere e fondatore dell’omonimo salone di Parigi, illustra alcune tendenze in tema di hair style per l’inverno 2013/2014. «Le ispirazioni anni ’80 sono passate! Dimentichiamoci i volumi eccessivi, le cotonature stile beehives e styling troppo rigidi. Ora è il momento di lasciare spazio a volumi naturali. Anche per il colore ci siamo lasciati alle spalle il contrasto tie&dye, in favore di nuance naturali. Lo stile anni ’90 delle più famose top model come Christy Turlington, Kristen McMenamy e Tatiana Patitz è ora nuovamente attuale.

A Parigi lo stile del momento impone di abbandonare i tagli dalle linee rigide in favore di look più morbidi e naturali. Il trend del momento prevede: lunghezza intermedia, scalatura leggera, frangia lunga e volumi morbidi. Impazzano capigliature con onde sinuose, volumi non eccessivi all’attaccatura, ricci morbidi evitando il liscio effetto piastra

Riguardo al colore si prediligono toni sfumati, quasi pastello. Lo schema da seguire prevede tonalità calde, che diano l’idea di avere intrappolato tra i capelli i riflessi caldi e luminosi del sole. I biondi sono dorati e caldi, i castani hanno riflessi color miele e il biondo veneziano è il must di stagione. Colori luminosi e pieni ci riportano agli anni ’90 e la tendenza attuale abbandona i tagli eccessivamente strutturati e le colorazioni troppo piene e pesanti.

I tagli corti sono assolutamente di moda in questa stagione. Uno stile garconne può essere portato molto corto. La mia preferita è Saskia de Brauw. Un taglio corto sta bene a qualsiasi età e può essere interpretato in numerosi modi: per un’adolescente è possibile scegliere un’interpretazione più grunge, mentre per una donna over 40 è possibile puntare su una versione più sofisticata. 

Il mio consiglio per i tagli corti: evitare le sfilature estreme o di appiattire eccessivamente i capelli. Anche in questo caso è da preferire uno stile naturale, quasi arruffato.

Mi piace molto il taglio lungo-corto di Michelle Williams: un volume naturale, abbinato a onde leggere. Per ottenere questo effetto, raccomando di tagliare i capelli corti all’attaccatura del collo, senza usare il rasoio, ma mantenendo linee morbide. 

Per il colore invece, mantenete le radici più scure e lavorate le estremità, schiarendole di una tonalità. Le colorazioni sono sempre più scure all’attaccatura e degradano sulle lunghezze, in modo da enfatizzare il gioco di ombre sulle radici. Il colore può essere quasi trasparente, così da permettere una certa sfocatura e morbidezza. Questo è anche un bel modo per creare profondità, ed evitare di eccedere. Per quanto riguarda lo styling, consiglio di sbarazzarsi di oli e prodotti che ungono e preferire invece un effetto opacizzante. Per esempio consiglio, in certi casi, di provare uno shampoo secco.

Per questa stagione penso a un bob che arrivi a sfiorare le spalle, con una scalatura leggera sulle lunghezze, e ciocche più corte che cadono sugli occhi. La mia modella di riferimento è Daria Werbowy, nell’ultima campagna pubblicitaria per Isabel Marant. Il punto di forza del bob è che sta bene a tutte. È difficile da portare, però, per chi ha i capelli ricci. 

Per questo nuovo taglio consiglio, prima di tutto, di procedere con una leggera scalatura, per evitare l’effetto Rod Stewart. Per il colore sceglierei un castano dorato cenere. Il colore deve essere trasparente e sfumato, con le estremità leggermente più chiare delle radici. Evitare riflessi eccessivamente accentuati sulle estremità, sono fuori moda. Il segreto è tingere le radici di 1-2 tonalità più scure rispetto alle lunghezze. E non dimenticate la frangia: deve essere portata lunga e leggermente scompigliata nel mezzo. Importante tenerla piena e rotonda! 

E per uscire la sera? Raccomando spesso la treccia. Consiglio di farla sui capelli leggermente ondulati, per una resa estremamente naturale. Anche piccoli chignon vanno bene, sia alti che bassi. Deve sempre essere portato aderente alla testa. Quelli enormi e voluminosi sono da dimenticare».
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
David Mallett

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti