Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Nicotina in gravidanza e obesità della prole

di
Pubblicato il: 20-01-2014
Sanihelp.it - Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista  Toxicology and Applied Pharmacology ha cercato di capire quali sono le probabilità di obesità nella prole quando la mamma durante la gravidanza fuma o si avvicina a terapie sostitutive a base di nicotina per smettere di farlo.

Dai dati dello studio è emerso che un quinto delle donne canadesi in dolce attesa continuano a fumare e gli studi scientifici a disposizione hanno evidenziato come circa il 47% dei bambini nati da donne fumatrici in gravidanza hanno maggiori probabilità di diventare obesi da adulti: i ricercatori hanno cercato di capire, sfruttando un modello animale, come cambia la probabilità di sovrappeso e obesità se in gravidanza si utilizzano terapie sostitutive a base di nicotina per smettere di fumare.

Ne è emerso che anche l’esposizione a dosi minime di nicotina induce il fegato del nascituro a produrre più trigliceridi del dovuto ed è per questo che questi neonati corrono più rischi degli altri di diventare obesi o di sviluppare sindrome metabolica da adulti.
Gli autori dello studio hanno anche sottolineato l’importanza di capire come i folati possono invertire questa tendenza del fegato dei nascituri di produrre più trigliceridi: le fumatrici, in effetti, evidenziano livelli circolanti di folati più bassi delle altre; a questo proposito, però, sono necessari ulteriori studi. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti