Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ancora uno studio di revisione sulla vitamina D

di
Pubblicato il: 27-01-2014
Sanihelp.it - Secondo uno studio recentemente pubblicato sulla rivista The Lancet Diabetes & Endocrinology l’assunzione di supplementi di vitamina D non migliora lo stato generale di salute, a meno che non vi sia una chiara carenza della vitamina.

Lo studio in questione ha revisionato ben 40 studi sull’argomento: si stima che circa la metà degli adulti americani assumano integratori a base di vitamina D, ma la sua utilità se non c’è una carenza accertata è piuttosto limitata e poco significativa.

Esistono diversi studi che hanno sottolineato come la carenza di vitamina D possa comportare cattive condizioni di salute e morte precoce, ma alcune evidenze stanno invece sottolineando come siano le cattive condizioni di salute a determinare la carenza di vitamina D e che quindi la carenza di tale vitamina sia una conseguenza e non la causa di cattive condizioni di salute.
Ancora una volta, quindi, l’assunzione di integratori alimentari senza che vi sia un’accertata carenza nell’organismo non si rivela una scelta salutare. 
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.67 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti